C'è un'alternativa migliore! Scopri di più >>

Ridotte le stime sulla soia Analisi a cura di XTB

Scegli XTB per il tuo trading!

Perchè aprire il conto Trading con Xtb è una vera opportunità?

Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha inviato un messaggio davvero cupo per gli investitori di soia quando ha deciso di ridurre le stime delle esportazioni per la prossima stagione 2018/2019. Anche se i prezzi della soia non sono diminuiti giovedì immediatamente dopo l’uscita, principalmente a causa di un’impennata dei prezzi del mais, ulteriori cadute sembrano essere solo una questione di tempo, vista la prospettiva cupa di questo grano.

L’USDA ha tagliato le sue stime sulle esportazioni di soia sostanzialmente inviando le scorte finali di fine stagione al più alto di sempre. Fonte: Bloomberg, XTB Research

 

La versione WASDE di luglio ha attirato l’attenzione maggiore poiché gli investitori hanno voluto esaminare attentamente la versione per cercare eventuali effetti a catena derivanti dalla guerra commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina. In realtà ne hanno trovati alcuni, e non è stato difficile farlo. Il punto fondamentale per gli investitori di soia è una significativa riduzione della proiezione delle esportazioni statunitensi per la stagione 2018/2019 a 2040 milioni di bushel da 2290 milioni di bushel stimati a giugno, questo è il numero più basso da aprile 2017. L’agenzia statale ha incolpato direttamente le tariffe per prospettive più deboli per la soia poiché aumentano i costi per gli investitori esteri e fanno sì che alcuni di loro smettano di acquistare la merce.

 

Ricordiamo che la Cina ha segnalato all’inizio di questo mese che cancellerà altre spedizioni di soia negli Stati Uniti che alcune società cinesi si sono impegnate a comprare nell’anno che si conclude il 31 agosto. Si noti che dopo aver preso le tariffe nei calcoli si scopre che la soia proveniente dal Brasile è ancora più economica rispetto a quella dagli Stati Uniti, nonostante un gigantesco aumento dei prezzi della soia brasiliana nelle ultime settimane. L’unico problema potrebbe essere una fornitura relativamente limitata di soia brasiliana al momento, dato che la Cina di solito passa all’acquisto di soia brasiliana al volgere di un anno. Detto questo, si può supporre che fino ad allora le società cinesi (almeno alcune di loro) potrebbero sospendere la propria attività a causa della contrazione della quantità di soia.

 

In generale, anche se tutti i cereali sono eccezionalmente economici rispetto, ad esempio, alle materie prime industriali (il Bloomberg Agriculture Subindex è sceso al livello più basso mai registrato lo scorso martedì) non ci sono troppi incentivi per considerare di acquistarli. Lo scenario potrebbe risentire una volta che gli Stati Uniti e la Cina saranno in grado di concludere un accordo con conseguente revoca dei prelievi recentemente schiaffati, ma non sembra che accada presto.

Guardando un periodo di tempo settimanale possiamo notare che i prezzi della soia stanno attualmente rompendo il loro supporto pertinente vicino a $ 850. Pertanto, si può supporre che una chiusura al di sotto di questo livello potrebbe essere un segnale tecnico sufficiente (sostenuto anche da aspetti fondamentali) per consentire agli orsi di spingere ulteriormente verso un altro supporto a $ 790. Fonte: xStation5

Ridotte le stime sulla soia Analisi a cura di XTB ultima modifica: 2018-07-13T12:41:34+00:00 da XTB Online Trading
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD
Corsi gratuiti per esperti e neofiti con FXDD

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.