Riciclare con fantasia i lacci delle scarpe vecchie

Il consumismo ha portato con sé anche qualche vantaggio a livello commerciale. Uno di questi, inutile negarlo, è una ritrovata competitività dei prezzi delle scarpe. Una volta le portavamo dal calzolaio, oggi, conviene buttarle e comprarne di nuove. A meno che non abbiamo fatto un investimento decisamente importante. Chissà quante volte, buttandone un paio, non abbiamo fatto un pensierino a riciclare con fantasia i lacci delle scarpe vecchie. Ecco, negli Stati Uniti, ci sono addirittura dei corsi on line sul recupero dei lacci e la creazione di decori e prodotti artigianali. Anche di pregevole fattura, seppur rustica. Vediamo assieme ai nostri Esperti qualche idea in materia per plasmare oggetti in assoluta economia e con spirito di riciclo.

Un semplicissimo cuore per San Valentino

Spesso non è l’entità del regalo a fare la differenza e riempire di gioia il cuore del partner, ma il pensiero. Oggi è San Valentino, festa degli innamorati. Facciamo trovare al risveglio dei nostri compagni un cuore semplicissimo, fatto magari con un laccio rosso. Possiamo anche farlo passare in una lettera d’amore, praticando dei fori e facendolo scorrere all’interno. La cosa più semplice ed economica di questo mondo, ma col risultato di strappare un bacio e un sorriso. Cosa vogliamo di più?

Riciclare con fantasia usando i lacci per rilegare

Un altro modo simpatico per riciclare con fantasia i lacci delle scarpe vecchie è quelli di usarli come rilegatura artigianale. Se abbiamo in casa qualche vecchio libro, quaderno, manuale che abbiano perso la rilegatura, perché non utilizzare i lacci? Ricordiamo che sono sempre in tessuto e di materiale resistente. Utili al caso nostro anche in quest’azione veloce, semplice ed economica.

I gatti e il vivaio di casa per riciclare i lacci

Gli ultimi due consigli che proponiamo per riciclare i lacci delle scarpe rotte riguardano:

  • un gioco divertente e gratuito per i micetti di casa, che ne faranno veramente di tutti i colori;
  • unire e utilizzare i lacci nel vivaio di casa per fissare le piante ai paletti, o, sul balcone, alle ringhiere. Un modo economico e non invasivo per permettere alle piantine di crescere dritte, senza che i rami soffrano per la durezza di un filo metallico o similare.

Approfondimento

Come scegliere le candele naturali

Consigliati per te