Ricchissimo di antiossidanti e vitamine questo risotto autunnale pieno anche di omega 3

L’autunno riporta in tutti noi la voglia di tornare ai fornelli. Dopo una lunga e calda estate è piacevole anche rimettersi a utilizzare il forno, sbizzarrendoci con le ricette della nostra Redazione. A tal proposito, ancora in pochi conoscono la ricetta di questa torta alternativa e buonissima pronta in pochi minuti. Ma questo è anche il periodo perfetto per andare a cucinare dei gustosi risotti, magari quando abbiamo degli ospiti. Questi primi particolari fatti con uno dei prodotti di punta della produzione agricola italiana sono davvero molto piacevoli. Ricchissimo di antiossidanti e vitamine questo risotto autunnale pieno anche di omega 3. La ricetta perfetta per unire il piacere del palato alla ricerca della salute.

Sono due gli ingredienti principali

Zucchine e calamari. Ovvero nel primo ingrediente del nostro risotto una vera e propria miniera di antiossidanti, minerali, fibre e vitamine. Nel secondo, spazio a proteine, ma anche ben 3 tipi di vitamine e soprattutto tanti omega 3. Vediamo assieme gli ingredienti per 2 persone:

  • 160 grammi di riso;
  • 4 zucchine;
  • 100 grammi di calamari;
  • brodo vegetale;
  • una noce di burro;
  • curry;
  • prezzemolo;
  • sale.

Ricchissimo di antiossidanti e vitamine questo risotto autunnale pieno anche di omega 3

Ecco come cucinare il nostro risotto:

  • direttamente nella casseruola in cui andremo a cuocere il riso del risotto, prepariamo il soffritto con le nostre zucchine. Possiamo utilizzare l’olio extravergine o in alternativa il brodo;
  • inseriamo il riso per la tostatura, controllando il sale e dopo averlo mescolato alle zucchine, iniziamo a inserire il brodo;
  • manteniamo il fuoco abbastanza vivo, aggiungendo come da procedura il brodo per far sì che il riso cuocia perfettamente;
  • è il momento di inserire i calamari, dopo averli ovviamente lavati e tagliati a pezzetti;
  • controlliamo nuovamente la salatura, inserendo a questo punto una spolverata di curry e al nostro piacere eventualmente del prezzemolo;
  • poco prima della fine della cottura, togliamo dal fuoco e mantechiamo il nostro risotto con una noce di burro.

Un vino perfetto per l’occasione

Per accompagnare questo primo così pieno di nutrienti, ma anche particolarmente piacevole, servirà un vino adatto. Un bianco perfetto per questo risotto è il Greco di Tufo che può giocarsela alla grande col Lugana. Verdicchio di Jesi e Vermentino sono altre 2 alternative piacevoli. Se volessimo “osare” con un rosso, importante scegliere qualcosa che non uccida il sapore dei calamari. Ecco allora un Bardolino, abituato al pesce di lago, oppure un Nero d’Avola che spesso accompagna proprio dei primi a base di pesce.

Approfondimento

I segreti per non sbagliare il piatto più semplice e più difficile allo stesso tempo della cucina italiana

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te