Ricavi record e utile in forte accelerazione saranno sufficienti per far partire al rialzo le azioni Mediobanca?

Circa una settimana fa Mediobanca ha pubblicato i dati del suo bilancio annuale 2020-2021 (che non coincide con quello solare) con ricavi record e utile in forte accelerazione.

Mediobanca ha chiuso l’anno con un record di ricavi, saliti a 2.628 milioni di euro (+5% sull’esercizio precedente). L’utile, invece, è stato a 808 milioni di euro, in crescita del 35% sul 2019/20. Al di sopra del consensus degli analisti, che prevedevano profitti a quota 789 milioni. Inoltre è stato deciso di distribuire una cedola di 0,66 euro ad azione, pari a un pay-out del 70% e a un rendimento del 6,67%.

Nonostante si tratti di numeri molto buoni, non sono stati sufficienti a fare scattare le quotazioni di Mediobanca che, come si vede dal grafico, ormai da maggio 2021 vivacchiano in prossimità di area 9,91 euro.

Affinché la tendenza rialzista in corso, quindi, possa finalmente esprimere tutto il suo potenziale, bisognerà attendere un chiaro segnale di acquisto dello Swing Indicator e/o del BottomHunter seguito da un deciso superamento della resistenza in area 9,91 euro. In questo modo sarà possibile per le quotazioni raggiungere gli obiettivi indicati in figura. In particolare il raggiungimento del III obiettivo di prezzo in area 13,19 euro porterebbe a una performance del titolo di oltre il 30%.

I ribassisti potrebbero avere la meglio solo nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 9,1 euro. In questo caso il titolo potrebbe tornare in prima battuta in area 7,5 euro.

Le potenzialità di Mediobanca sono anche evidenti dal rapporto prezzo/utili che con un valore di 11.13 per l’esercizio in corso e 10.56 per l’esercizio 2022, ha dei livelli di valutazione che sono molto bassi in termini di multipli. Inoltre il prezzo dell’azienda rispetto al valore netto contabile fa apparire l’azione come relativamente economica.

Dal punto degli analisti il consenso medio è accumulare con un prezzo medio che esprima una sottovalutazione del 12%.

Ricavi record e utile in forte accelerazione saranno sufficienti per far partire al rialzo le azioni Mediobanca? Le indicazioni dell’analisi grafica

Mediobanca (MIL:MB) ha chiuso la seduta del 2 giugno a quota 9,89 euro in rialzo dello 0,90% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

mediobanca

Approfondimento

Un titolo scatena l’euforia, Wall Street apre in rialzo e Piazza Affari accelera

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te