Resteremo sbalorditi nello scoprire che questi oggetti che tutti abbiamo nelle nostre case possono diventare dei perfetti vasi per le nostre piante grasse

La primavera è la stagione in cui si fanno le classiche pulizie che possono portare alla luce oggetti vecchi e poco utilizzati. Forse non ci abbiamo mai pensato, ma molti oggetti che non utilizziamo più possono essere usati per contenere delle piante. Infatti, con il riciclo creativo diversi oggetti che non utilizziamo più trovano nuova vita. Le piante vestono la nostra casa rendendola più calda ed accogliente. Dunque, perché non provare a dare loro un tocco in più dotandole di un vaso particolare? Resteremo sbalorditi nello scoprire che questi oggetti che tutti abbiamo nelle nostre case possono diventare dei perfetti vasi per le nostre piante grasse.

Capsule del caffè

Generalmente vengono buttate via dopo l’utilizzo, ma le capsule del caffè sono dei contenitori perfetti per delle piccole piante grasse. Per farlo, recuperiamo le vecchie capsule, le svuotiamo e le laviamo per bene. A questo punto travasiamo la piccola piantina con molta delicatezza e la mettiamo nella capsula. Possiamo mettere le nostre piantine sul comodino o sulla mensola in salotto: attireranno sicuramente l’attenzione degli ospiti.

Tazzine da caffè

Se abbiamo delle tazzine da caffè vecchie o sbeccate e che non utilizziamo più, possiamo riadattarle a vasetto per una piccola pianta grassa. Oltre ad essere un’idea geniale per riciclare delle vecchie tazzine inutilizzate, possono anche diventare una graziosa idea regalo.

Tappo di sughero

Questa è senz’altro l’idea più originale e carina. I tappi di sughero possono aiutarci ad aggiungere un tocco di verde alla nostra casa. Infatti, questi piccoli oggetti sono perfetti per ospitare delle micro-piantine. Tutto quello che ci serve, oltre al tappo, sono: una penna, un coltello affilato, un cacciavite e la piantina. Mettiamo il tappo in posizione verticale e con la penna disegniamo un piccolo cerchio lasciando del bordo ai margini. Adesso ritagliamo intorno al cerchio appena tracciato usando un coltello appuntito o un taglierino facendo molta attenzione. Con il coltello eliminiamo i pezzi di sughero dal centro e conserviamoli come concime per la piantina.

Usando un cacciavite continuiamo a scavare al centro con piccoli movimenti circolari fino ad arrivare a poco più della metà del tappo. Prendiamo un po’ di terra e la mettiamo dentro il tappo, inseriamo la piantina e copriamo le radici con un altro po’ di terriccio. Se mettiamo questi tappi di sughero in cucina, essi attireranno senz’altro l’attenzione di tutti.

Resteremo sbalorditi nello scoprire che questi oggetti che tutti abbiamo nelle nostre case possono diventare dei perfetti vasi per le nostre piante grasse. Non butteremo più via oggetti come questi perché con un tocco di creatività riusciranno a regalare alle nostre case un aspetto più originale.

Approfondimento

Questo strabiliante rimedio naturale ci permette di liberarci di un parassita che può danneggiare irrimediabilmente le nostre piante grasse.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te