Reddito di cittadinanza erogato dall’INPS, le opportunità di lavoro non colte

Il reddito di cittadinanza, istituto nato per “sconfiggere la povertà”, ha disposto   l’erogazione diretta di un reddito integrativo familiare.

Inoltre ha previsto la creazione di un’agenzia, l’ANPAL, deputata a coordinare le strutture, quali i centri per l’impiego, che hanno il precipuo compito di trovare occupazione ai soggetti fruitori.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Infatti, il reddito di cittadinanza erogato dall’INPS, ha funzione transitoria, e consente di trovare il lavoro più confacente alle capacità, competenze ed esperienze del beneficiario.

All’uopo è stata creata la figura del navigator, che a sua volta ha dato occupazione a tanti giovani: con un concorso sono stati assunti oltre 2.900 risorse!

La loro missione? Soprattutto gestire il patto di lavoro, da siglare obbligatoriamente, e accompagnare i neo lavoratori nel percorso di inserimento.

Lo scopo è nobile, ma quali sono stati fino ad ora i risultati?

Sono stati 352.068 i beneficiari, ma al 31 ottobre, coloro che avevano un contratto di lavoro ancora in itinere, erano meno di 193.000.

Ma ciò che fa riflettere è che con il reddito di cittadinanza erogato dall’INPS, le opportunità di lavoro non colte sono state innumerevoli. Si stima circa un milione e ottocentomila nuovi posti di lavoro vacanti. Parola del Presidente dell’ANPAL che ha evidenziato che in Italia mancano le competenze specifiche. Ovvero, mancano quelle capacità professionali, di settore, che dovrebbero formarsi dopo il diploma.

Nuove opportunità di formazione avanzata post diploma

L’ANPAL nel quadro delle politiche di sviluppo dei nuovi mercati, promuoverà la fondazione di una “industry academy” a base pubblica e privata.

Insomma una scuola che, probabilmente, avrà un taglio pratico/operativo, volto a colmare le lacune riscontrate nella ricerca di profili adeguati a ciò che chiedono le aziende.

Con il reddito di cittadinanza erogato dall’INPS, le opportunità di lavoro non colte si potranno trasformare in cultura e professionalità da utilizzare per coprire un milione e ottocentomila posti di lavoro vacanti.

Approfondimento 

E’ più facile chiedere un mutuo ipotecario online?

Consigliati per te