Ravioli nudi alla fiorentina, una variante golosa dei ravioli

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Firenze è una delle capitali dell’arte italiana. Col suo patrimonio storico e artistico, è una chicca dove perdersi e rimanere affascinati dalle varie architetture che la contraddistinguono.

Ma Firenze è anche famosa per la sua cucina e molte ricette della città sono cucinate solo qui, nel capoluogo toscano.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

I ravioli nudi alla fiorentina, una variante golosa dei ravioli, sono altro che l’impasto dei classici ravioli ricotta e spinaci senza copertura e quindi risultano “nudi”.

Sono di facile preparazione e sono un bel primo d’effetto per ospiti che magari amano i sapori contadini.

Vediamo come realizzare i ravioli nudi alla fiorentina, una variante golosa dei ravioli.

Ingredienti

  • 1 kg di spinaci freschi o surgelati;
  • 1 kg di ricotta di pecora;
  • 5 uova;
  • 100 gr di farina;
  • 200 gr di parmigiano;
  • 100 gr di burro;
  • 10 foglie di salvia;
  • sale;
  • noce moscata;
  • pepe.

Ravioli nudi alla fiorentina, una variante golosa dei ravioli

Per prima cosa, cominciamo col preparare gli spinaci. Lessarli in acqua salata per pochi minuti e scolarli, lasciandoli a perdere l’acqua in uno scolapasta. Una volta raffreddati, strizzarli bene e triturarli bene con un coltello. In una ciotola impastare bene gli spinaci, le uova, la ricotta, la farina, 100 gr di parmigiano e la noce moscata. Salare e pepare per bene e mettere l’impasto a riposare.

Formare delle polpettine con le mani grandi quanto massimo una noce e passarli velocemente nella farina.

In una padella scaldare il burro con la salvia per creare la salsa d’accompagnamento per i ravioli.

Far bollire una pentola con dell’acqua e tuffarvi dentro i nudi così ottenuti; l’acqua non deve raggiungere il punto di ebollizione per impedire di sfaldare i ravioli.

Quando vengono a galla, scolarli bene e passarli nella padella col burro e la salvia.

Una volta pronti, impiattare e servirli col resto del parmigiano avanzato.

I nostri nudi alla fiorentina sono dunque pronti.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te