Rassodare la pelle con questo piacevole gesto quotidiano

Ogni donna vorrebbe una pelle più soda, liscia e visibilmente sana.
Questo desiderio, seppur sentito sia da giovani che da adulte, tocca maggiormente chi supera i 50 anni d’età.
E così, via a creme di ogni tipo che promettono grandi cose, ma che spesso non mantengono la parola data.

In alcuni casi, si finisce per credere che basti un tocco del nuovo olio miracoloso per risolvere ogni problema. Sarà dura scoprire che non è così. Non esistono oli miracolosi o creme dall’effetto strabiliante, ma esistono dei piccoli trucchi che possono aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Noi della Redazione di Proiezioni di Borsa abbiamo scoperto che tra questi trucchi, il migliore è uno ed uno soltanto: un piccolo massaggio. “Ma io non so fare i massaggi” penseranno in tanti. No, non bisogna essere maestri di Shiatsu nel nostro caso, ma soltanto dedicare cinque minuti seguendo questo consiglio.

Rassodare la pelle con questo piacevole gesto quotidiano

Dopo aver fatto la doccia, dovremmo prendere la buona abitudine di passare la crema sul corpo facendo nel frattempo dei piccoli massaggi. In questo modo, non solo la crema idraterà la pelle, ma in più il movimento delle nostre mani garantirà un effetto rassodante al nostro corpo.

Inoltre, massaggiare gambe, braccia e pancia favorisce la circolazione del sangue e avrà un’azione leggermente drenante, specialmente su cosce e glutei.

Tempo e denaro

Quanto ci costa rassodare la pelle con questo piacevole gesto quotidiano in termini di tempo e denaro? Molto poco. Bastano una normale crema (o olio) idratante da scegliere in base al proprio tipo di pelle e pochi minuti dopo la doccia. A giovarne sarà anche la nostra mente, data l’azione rilassante della leggera pressione e dei movimenti circolari di un massaggio.

Volersi bene è prioritario per imparare ad essere in armonia con se stessi e con gli altri. Perché, dunque, non coccolarsi un po’?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te