Quotazione negativa del petrolio e cicli di lungo termine

Cosa significa il prezzo negativo di un asset o il rendimento negativo di un titolo obbligazionario? E come si correlano questi fenomeni a cicli di lungo termine?

Oggi vogliamo spiegare in modo semplice taluni meccanismi economici, in realtà elementi naturali dei cicli economici, ma non sempre immediatamente comprensibili da parte di chi non abituato ad esaminarli.

Al pari di una complicata sentenza, magari non comprensibile così facilmente ad una prima lettura, talora si verificano situazioni, come il prezzo negativo di un asset.

In questi giorni stiamo assistendo alla quotazione negativa di futures sul petrolio e quindi proponiamo la seguente scaletta per comprendere meglio la questione, ma domandandoci anche per quando è previsto il minimo di questo asset, unitamente ad altri aspetti.

Come comprendere la quotazione negativa del petrolio ed i cicli di lungo termine?

Ecco una scaletta riassuntiva dei diversi temi

  • Quotazione negativa di un asset
  • Significato dei rendimenti negativi
  • Le proiezioni sul petrolio: ciclo di lungo termine
  • Proiezioni in base a Magic box
  • Proiezioni in base a tecniche di Gann

Quotazione negativa di un asset

Poniamo che abbiate un negozio di un determinato prodotto, la cui domanda cala improvvisamente ed in misura consistente. Incominciate ad avere i magazzini pieni di tale prodotto, ed immagazzinarlo costa.

Pensate ad una riduzione dei costi di magazzino, ma non riuscite a vendere ed a disfarvi delle scorte.

Pertanto promettete a chi vi viene a prendere il prodotto di pagargli qualcosa, a condizione che vi liberi il magazzino.

Proprio perché il costo per liberare il magazzino è inferiore a quello che dovreste sostenere continuando ad usarlo.

E’ quanto successo al petrolio che, complice la crisi economica ed una concorrenza tra paesi produttori, ha subito un calo di quotazione sino a spingere il derivato sotto zero.

Significato dei rendimenti negativi

Del resto, già il comparto obbligazionario ci aveva abituato a fenomeni di questo tipo, con i rendimenti negativi. Anche questo fenomeno potrebbe sembrare strano, a prima vista, ma a ben vedere non lo è.

In alcuni casi, titoli considerati particolarmente affidabili, come il bund tedesco, possono assumere rendimenti negativi, perché in questi casi l’investitore non lo vede come un investimento, sul quale guadagnare un interesse positivo.

Piuttosto come un parcheggio di denaro su qualcosa di molto sicuro, una sorta di assicurazione del denaro, da retribuire, quindi, appunto, con un rendimento negativo.

Le proiezioni sul petrolio: ciclo di lungo termine

Potrebbe essere fuorviante considerare cause del crollo del petrolio solo il coronavirus e la conseguente crisi economica.

Questo asset è inserito in un trend ribassista di lungo termine, e ciclicamente il bottom potrebbe puntare verso giugno del prossimo anno, anche se diversi tipi di analisi lo proiettano, invece, già verso marzo 2021.

Ecco una possibile interpretazione del ciclo di lungo termine del petrolio.

ciclo su petrolio

Notiamo che tutti i principali massimi si collocano lungo una precisa retta di resistenza, mentre il semicerchio verde, rappresentativo del ciclo di lungo, dovrebbe grosso modo terminare tra il primo ed il secondo trimestre del prossimo anno.

Proiezioni in base a Magic box

Il seguente grafico riguarda una proiezione effettuata con il metodo Magic box.

setup su petrolio

La retta verticale rappresenta un importante setup, proiettato a marzo del prossimo anno.

Già i prezzi attuali potrebbero rappresentare un potenziale minimo. Quindi potrebbe succedere che da tale quotazione si assista poi ad una lenta lateralizzazione sino al prossimo anno, in forma di riaccumulazione.

Senza tuttavia escludere ulteriori affondi verso ulteriori quotazioni negative sulle diverse tipologie di petrolio.

Quotazione negativa del petrolio: proiezioni con metodi di Gann

Anche diversi metodi di Gann proiettano un importante bottom verso marzo 2021, come possiamo desumere dal seguente grafico.

gann petrolio

Le rette verticali rappresentano setup basati sulla tecnica del quadrato di Gann, tecnica che consente di proiettare il prossimo in corrispondenza della retta verde sulla destra, evidenziata dalla freccia rossa, a marzo 2021.

Stesso setup viene individuato da un’altra tecnica, basata sull’intersezione tra le rette tracciate nella parte bassa e la retta orizzontale bianca.

Ancora una volta per il petrolio viene individuato un setup a marzo 2021 (freccia blu).

Infine, dal momento che una parte considerevole delle tecniche di Gann si basa su vettori angolari, elaborazioni dei suoi metodi formulate da altri analisti, successivamente, quindi oltre le tecniche originarie, si fondano su particolari aspetti di tali angoli, in particolare i coefficienti trigonometrici. Anche questo tipo di tecnica proietta un setup per marzo 2021.

La possibilità di importanti recuperi e potenziali inversioni di trend, al momento difficili, passerebbe prima da una rottura del massimo della precedente barra mensile, con conferma almeno in chiusura mensile, per giungere poi all’appuntamento fondamentale con alcune resistenze di lungo, compresa la principale trend line resistenziale, che abbiamo notato nel primo grafico, quello relativo al ciclo di lungo (semicerchio verde).

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te