Questo titolo azionario ha grandi potenzialità in Borsa grazie alla ripresa economica 

Walmart è una multinazionale americana che opera nel campo della distribuzione. Tra tutti i colossi che operano nel mondo, Walmart è il più grande. Una catena che può contare in oltre 11.500 negozi sparsi in 27 paesi nel mondo.

Nonostante la crisi pandemica, le quotazioni nel 2020 hanno continuato a salire. Questo titolo azionario ha grandi potenzialità in Borsa grazie alla ripresa economica. Ecco perché l’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa ha voluto accendere un faro sull’azione.

In 10 mesi il titolo ha guadagnato il 36%

Walmart è un’azienda che ha pagato negativamente le conseguenze della pandemia. La limitazione dei movimenti, le restrizioni, hanno limitato la crescita di fatturato nel 2020. Eppure, lo scorso anno il titolo non ha mai smesso di crescere.

L’azione, quotata alla Borsa di New York, (NYSE:WMT), ha iniziato una poderosa cavalcata esattamente 5 anni fa, ad inizio del 2016. A dicembre del 2015 i prezzi chiusero appena sopra i 61 dollari. Oggi il titolo quota a 146 dollari, dopo avere toccato un massimo a dicembre a quasi 154 dollari.

È interessante notare come da marzo a oggi, l’azione sia salita del 36% in un periodo oggettivamente non favorevole per il business dell’azienda. Ed è esattamente questo aspetto che rende interessante il titolo Walmart in prospettiva, per i prossimi mesi.

Questo titolo azionario ha grandi potenzialità in Borsa grazie alla ripresa economica

Se in un periodo non particolarmente favorevole l’azione è riuscita a salire del 36%, con la ripresa dell’economia e dei consumi cosa potrebbe fare? La costante progressione rialzista dal 2016 a oggi, ma specialmente quella degli ultimi 8 mesi, lascia ben sperare per una continuità dell’apprezzamento.

A fine novembre i prezzi hanno realizzato il massimo storico, sfiorando i 154 dollari. Al momento dell’analisi sono a 146 dollari. Il superamento dei 148 dollari riporterà i prezzi fino a 154/155 dollari. Sopra questo livello Walmart ha come target successivo 200 dollari, probabilmente entro l’anno.

Al ribasso sarà negativo un ritorno dei prezzi sotto 140 dollari, specialmente se avvenisse in chiusura settimanale. Sotto 140 dollari i prezzi scenderebbero fino al primo supporto a 134 dollari. Ipotesi che metterebbe fine alla fase rialzista di medio periodo in atto.

Approfondimento

Le potenzialità di un titolo che ha realizzato performance da record

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te