Questo Stato sta facendo moltissimi vaccini Covid, e non è la Germania

La campagna vaccinale è iniziata ormai in numerosi Paesi in tutto il mondo. Dall’Italia al Regno Unito, passando per gli USA, si sta organizzando una vaccinazione di massa come non se ne era mai vista. Miliardi di dosi dovranno essere somministrate, anche in ragione del fatto che ciascuna persona dovrà ricevere due dosi per poter essere davvero protetta. L’Autorità del farmaco britannica è stata una delle prime a dare il via libera, seguita dalla Food and Drug Administration statunitense. Tra le altre, anche l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), che a fine dicembre ha approvato il vaccino Pfizer.

Per fortuna, lo Pfizer e gli altri vaccini (Moderna, e forse anche AstraZeneca) sembrano essere molto efficaci nel contrastare i sintomi del Covid. Si parla infatti del 95% di efficacia per Pfizer e Moderna, forse più basso AstraZeneca, ma gli studi su di esso sono ancora in corso.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Non basta il vaccino, ci vuole anche organizzazione

Una volta che ciascun Paese ha ricevuto le dosi, il suo compito è quello di distribuirle, ed assicurare rapidamente una vaccinazione di massa. Così si potrà sconfiggere definitivamente questa tremenda pandemia. Anche l’Italia ha messo in piedi un piano (coordinato dal commissario Arcuri), che sta procedendo bene. Ma c’è qualche Stato che sta facendo moltissimi vaccini Covid? Ebbene c’è, ecco quale.

In Europa, quasi ogni Stato fatica a garantire una distribuzione capillare: la Francia sta incontrando problemi, e persino la Germania ha avuto intoppi. Il problema tedesco è dovuto alla catena del freddo: i vaccini vanno infatti trasportati e conservati a temperature estremamente basse.

Questo Stato sta facendo moltissimi vaccini Covid, e non è la Germania

C’è tuttavia uno Stato in Medio Oriente che sta gestendo molto bene la situazione, e sta diventando un vero modello: si tratta di Israele. Esso è uno dei Paesi più sviluppati al mondo, ed anche in questo campo non fa eccezione. Israele è già riuscita a somministrare oltre 20 dosi ogni 100 persone, e non accenna a fermarsi. Certo anche Israele dovrà somministrare due dosi a persona, quindi la strada è ancora lunga. Però la struttura funziona così bene che c’è un solo vero inconveniente: forse gli approvvigionamenti di vaccini non riusciranno a tenere il passo. Se quindi non arriveranno abbastanza dosi, Israele sarà costretta a rallentare la sua efficacissima campagna.

E l’Italia? Ad oggi, il piano copre il personale sanitario e gli ospiti delle RSA, per il resto della popolazione non è ancora tutto chiaro. Pur trovandoci tra gli Stati europei che ne hanno fatti di più, anche da noi, per ora, poco più di una persona ogni 100 è stata vaccinata.

Noi continuiamo a tenere traccia dei vaccini Covid nel mondo, e ora sappiamo quale Stato è in testa. Questo Stato sta facendo moltissimi vaccini Covid, e non è la Germania, ma Israele.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te