Questo potrebbe essere il momento buono per entrare in acquisto sulle banche quotate a Piazza Affari?

Fra oggi e venerdì scadranno 2 setup mensili che potrebbero far dispiegare determinati effetti sui listini azionari.

Il ribasso frattanto è continuato, e risulta sempre più appropriata al momento attuale la strategia suggerita dalle serie storiche che proiettavano un ribasso anche forte fra il 2021 e il 2022, prima di un forte rialzo dei prezzi in ottica pluriennale.

Ieri alcune case d’affari hanno iniziato ad esprimere giudizi positivi sui titoli azionari delle banche quotate a Piazza Affari. Oggi i prezzi dei titoli considerati continuano a salire con una forte esplosione di momentum.

Questo potrebbe essere il momento buono per entrare in acquisto sulle banche quotate a Piazza Affari?

Andiamo ad analizzare i grafici attraverso una combinazione dello studio dei pattern e di calcoli di probabilità basati sullo studio delle serie storiche.

Ecco i titoli azionari che saranno oggetto della nostra analisi: Banco BPM, Banca IFIS, Bca MPS, BPER Banca, Intesa Sanpaolo e Unicredit (MIL:UCG).

Analisi dei grafici di 6 titoli quotati sul listino milanese e le stime di fair value degli analisti

Banco BPM, ultimo prezzo a 2,901. Stime degli altri analisti a 3,86.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale inferiore a 2,651, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 3,15 e poi 3,35 euro.

Banca IFIS, ultimo prezzo a 16,98. Stime degli altri analisti a 22,50.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale superiore a 17,98, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 14,59 e poi 12,50 euro.

Bca MPS, ultimo prezzo a 0,7060. Stime degli altri analisti 0,93.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale superiore a 0,9030, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 0,62/0,55 euro.

Questo potrebbe essere il momento buono per entrare in acquisto sulle banche quotate a Piazza Affari?

BPER Banca, ultimo prezzo a 1,6885. Stime degli altri analisti a 2,45.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale superiore a 1,6890, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 1,45 e poi 1,28 euro.

Intesa Sanpaolo e Unicredit

Intesa Sanpaolo, ultimo prezzo a 1,9376. Stime degli altri analisti a 2,63.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale superiore a 2,0470, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 1,76 e poi 1,50 euro.

Unicredit, ultimo prezzo a 9,428. Stime degli altri analisti a 13,94.

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale superiore a 9,893, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 7,752 e poi 6,50 euro.

Al momento, presenta tendenza rialzista solo Banco BPM.

Approfondimento

Wall Street tenta il rimbalzo ma non convince e oggi sono possibili nuove vendite

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te