Questo legume amatissimo potrebbe ridurre il rischio di tumore allo stomaco ma pochi lo sanno 

L’alimentazione può dare una svolta importantissima alla nostra salute. Alcuni cibi andrebbero assunti regolarmente nella propria dieta, in quanto si rivelano formidabili alleati del nostro benessere. Non solo verdura, ma anche frutta e alcuni pesci ancora poco consumati sono estremamente ricchi di nutrienti indispensabili per noi.

Mangiando in modo sano e controllato, non incideremo solamente sulla prevenzione delle malattie più comuni, ma anche su quelle più difficili e mortali. I tumori rientrano tra queste ma li possiamo arginare, o perlomeno abbassare il rischio che si verifichino.

L’aiuto di oggi ce lo fornisce un alimento apprezzatissimo da grandi e piccini, che certamente avremo gustato molte volte non solo a casa. Questo legume amatissimo potrebbe ridurre il rischio di tumore allo stomaco ma pochi lo sanno, perciò lo spiegheremo chiaramente in queste righe.

Non tutti gli snack vengono per nuocere

Molti di noi hanno passato la propria giovinezza con la convinzione che tutti gli snack facessero male alla salute. Sulle merendine in generale non pronunceremo giudizio, ma vorremmo consigliare uno specifico alimento.

Il legume benefico di cui parliamo lo avremo sicuramente gustato soprattutto al cinema come snack, o durante un bel film in salotto. Facciamo riferimento alle famosissime noccioline americane, conosciute anche come arachidi. Proprio loro potrebbero aiutarci a prevenire il temutissimo tumore allo stomaco. Ma in che modo?

Questo legume amatissimo potrebbe ridurre il rischio di tumore allo stomaco ma pochi lo sanno

Il merito dell’effetto anticancro delle arachidi andrebbe a due antiossidanti contenuti in questi legumi: l’acido p-cumarico e il resveratrolo. Quest’ultimo, addirittura, preverrebbe anche altri tipi di tumori, oltre che fare da scudo contro infezioni, malattie neurodegenerative e cardiovascolari.

Per non dimenticare gli altri incredibili benefici che il consumo di arachidi può apportare al nostro organismo. I grassi monoinsaturi fornirebbero un aiuto contro il colesterolo alto, mentre la vitamina B accelererebbe il nostro metabolismo.

Insomma, gli esperti affermano che sono più i vantaggi che gli svantaggi che derivano dal consumo regolare di arachidi. Occhio, però, alla possibile allergia a questo alimento: rivolgiamoci prima al medico di fiducia qualora non fossimo sicuri.

Come tostare le arachidi a casa in modo semplice

Le arachidi non tostate non sono semplici da trovare, ma con un po’ di fortuna potremmo reperirle. Tostarle da casa ci permetterà di avere un prodotto più sano e genuino e mangiarlo con maggiore sicurezza.

Dopo averle lasciate al sole per una giornata intera, le inseriamo nel forno, disponendole su una teglia apposita. Facciamo cuocere le arachidi sgusciate per circa 20 minuti a 160°C, prima di sfornarle e lasciare che diventino nuovamente fredde. Ora potremo utilizzarle per arricchire tantissime ricette casalinghe.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te