Questo incredibile animale libererà i nostri giardini dalle zanzare

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione occorre iniziare ad affilare le armi contro le nemiche numero uno della nostra quiete: le zanzare. Abbiamo visto moltissimi metodi per tenerle lontane da case e giardini, dai prodotti chimici ai segreti delle piante, scoprendo anche tante curiosità. Oggi invece scopriamo insieme uno dei loro peggiori incubi, la gambusia: questo incredibile animale libererà i nostri giardini dalle zanzare una volta per tutte.

La gambusia: di cosa si tratta?

La gambusia è una specie di piccoli pesci provenienti dalla zona del Messico e dal bacino del Mississippi. Maschi e femmine sono molto diversi, con i primi che sfiorano al massimo i 4 centimetri di lunghezza, mentre le femmine raggiungono anche i 7. Amano le acque calde, stagnanti e dolci, dove abbondano le loro prede preferite: gli insetti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Questo incredibile animale libererà i nostri giardini dalle zanzare

Questo pesciolino è un divoratore implacabile di insetti, e in particolare delle giovanissime zanzare. Nella fase iniziale della loro vita infatti le zanzare passano 4 -5 giorni in uno stato larvale. In questo periodo non sono altro che piccoli vermetti che nuotano nell’acqua stagnante, e che di quando in quando riparano sul fondo. È in questo vulnerabilissimo momento che la gambusia agisce, facendo piazza pulita delle larve.

È sufficiente avere un piccolo stagno o un laghetto nel cortile, ben separato dall’acqua pubblica, ma può andare bene anche una vecchia vasca, un abbeveratoio in disuso o un normalissimo acquario. Altrettanto importante che l’acqua sia calda e ferma, per rendere più piacevole la vita alla gambusia ma anche per attirare le zanzare che diventeranno il suo pasto.

I dubbi dei biologi

Tra i biologi la questione gambusia è ancora aperta: si tratta di un pericolo per l’ambiente o no? L’appetito di questi pesci infatti è cosi vorace che qualche anno fa vennero diffuse nei canali delle risaie per tentare di tenere sotto controllo la popolazione di insetti nocivi. Il progetto fu sospeso proprio perché la gambusia predava anche altri insetti e anfibi locali innocui senza fare nessuna distinzione.

Ma è sufficiente tenere il suo habitat separato dal flusso delle acque pubbliche: non avremo problemi, tuteleremo la biodiversità, e questo incredibile animale libererà i nostri giardini dalle zanzare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te