Questo è l’ultimo giorno per presentare la domanda di aumento della pensione di invalidità. Ecco cosa fare e come farlo

In un recente articolo, la Redazione di ProiezionidiBorsa aveva informato i Lettori in merito ai contenuti della Circolare INPS 107/2020. Il provvedimento stabilisce importi e tempistiche per l’aumento delle pensioni di invalidità. Questo è l’ultimo giorno per presentare la domanda di aumento della pensione di invalidità. Ecco cosa fare e come farlo per non perdere il diritto all’assegno maggiorato. La Circolare definisce gli aspetti operativi di una serie di disposizioni in materia. Una recente sentenza della Corte Costituzionale aveva sancito l’aumento delle pensioni di invalidità. Secondo i giudici, i precedenti importi riconosciuti ai cittadini invalidi non consentivano un’esistenza libera e dignitosa. Il successivo Decreto Rilancio aveva convertito in legge le disposizioni della Corte. Quindi, la legge 77/2020 aveva apportato le modifiche discusse in Parlamento e dato l’assetto definitivo alla norma. Oggi la Circolare INPS fornisce le indicazioni utili per tutti gli interessati.

Un aumento retroattivo

La Circolare INPS stabilisce che il nuovo importo andrà a regime dal prossimo mese di novembre ma sarà retroattivo. L’Ente, quindi, riconoscerà l’aumento a partire dalla data di promulgazione del Decreto iniziando i pagamenti il 2 novembre. Tra poche settimane quindi, migliaia di persone riceveranno circa 2.000 euro, ovvero il nuovo assegno e gli arretrati a partire dal 20 luglio scorso. La sentenza 152/2020 della Corte Costituzionale introduce quindi un principio fondamentale per la dignità di migliaia di cittadini. Il riferimento è all’articolo 38 della Costituzione che impone allo Stato il mantenimento dei cittadini inabili. A seguito della sentenza citata, l’assegno di invalidità sale da 286,81 a 651,51 euro per tredici mensilità. I beneficiari sono tutti i cittadini inabili maggiorenni e non solo gli ultrasessantenni come inizialmente previsto. Per alcuni però, non c’è tempo da perdere perché il 9 ottobre rappresenta una scadenza importante.

Questo è l’ultimo giorno per presentare la domanda di aumento della pensione di invalidità. Ecco cosa fare e come farlo

La Circolare INPS 107/2020 ha anche definito le tempistiche di decorrenza del nuovo importo. In linea generale, il beneficio parte il primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda. Insomma, la mensilità di pensione immediatamente successiva alla richiesta prevederà già l’aggiornamento al nuovo importo. Le persone già titolari di pensione di inabilità possono presentare la richiesta di aumento entro il 9 ottobre ed ottenere la decorrenza retroattiva ad agosto. Quindi, questo è l’ultimo giorno per presentare la domanda di aumento della pensione di invalidità. Ecco cosa fare e come farlo per ottenere quanto previsto dall’INPS. Gli interessati devono indicare espressamente la data del primo agosto nella richiesta da presentare entro il 9 ottobre. Non è prevista alcuna data utile precedente ad agosto, quindi questa è la miglior opzione prevista dalla normativa. I Lettori possono trovare maggiori informazioni sull’aumento di questi trattamenti in un nostro recente approfondimento.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Consigliati per te