Questo è il film Netflix che ha stregato tutti e che potrebbe vincere dieci Oscar

Il 25 aprile si terrà la cerimonia degli Oscar, il più grande evento che ci sia per il cinema. Grandi film si sfidano, ed attori bravissimi si sfidano per vedere chi ha fatto la migliore performance.

E in mezzo a tutta questa qualità, abbiamo un’opera che si è distinta. Siamo fortunati, perché il film di cui parleremo è disponibile già da mesi su Netflix, quindi molti di noi possono già vederlo subito. Questo è il film Netflix che ha stregato tutti e che potrebbe vincere dieci Oscar.

Il ritorno di un grande regista

Da un po’ il cinema non vedeva un nuovo lungometraggio di David Fincher. Egli è un regista bravissimo, che ha regalato al mondo perle come “The Social Network” e “Il curioso caso di Benjamin Button”. Era dal 2014 che non usciva un suo film, quando aveva diretto “Gone Girl”. Però per la gioia di tutti è tornato grazie a Netflix, nel 2020. E lo ha fatto con una grande opera, ovvero “Mank”.

Un film per intenditori

Mank parla della scrittura di una delle sceneggiature più importanti di sempre, ovvero quella di “Quarto Potere”. Quest’ultimo è un film celeberrimo del 1941 che ha come regista, protagonista e sceneggiatore Orson Welles. “Mank” racconta di un importante contenzioso che è sorto tra Welles e lo sceneggiatore Herman J. Mankiewicz riguardo alla paternità della storia. Il protagonista qui è Gary Oldman, attore di grandissimo spessore e che si è reso celebre grazie a ruoli come Sirius Black nella saga di “Harry Potter”.

Questo è il film Netflix che ha stregato tutti e che potrebbe vincere dieci Oscar. Già, perché “Mank” è il film che si è portato a casa più nomination. Alcuni lungometraggi hanno raccolto ben sei nomination, e tra questi c’è anche “Il processo ai Chicago 7”, di cui parliamo in questo articolo.

Ma “Mank” ha battuto tutti, con dieci nomination. Tra queste, troviamo anche quelle al miglior film per Fincher e al miglior attore per Gary Oldman. Insomma, qualcosa di davvero imperdibile, già premiata dal pubblico, e forse presto anche dalla critica.

Consigliati per te