Questo collirio senza ricetta è un rimedio naturale per la congiuntivite dei nostri gattini

Così come per chi li accudisce, anche per i nostri gattini la congiuntivite può essere un problema serio. Le infiammazioni dell’occhio non devono mai essere trascurate.

Se hanno l’abitudine di gironzolare per giardini e tetti, incontrando altri gatti è probabile che avvenga un contagio che può portare infezioni.

Ci accorgiamo dell’insorgere dell’infiammazione per via di gonfiori, pruriti o arrossamenti che colpiscono gli occhi dei nostri gattini. In questi casi potremmo notare anche delle crosticine dovute alle ferite per il continuo grattarsi.

Se abbiamo la possibilità, la via migliore da seguire è una visita dal veterinario. Dobbiamo invece assolutamente evitare di usare i nostri colliri che potrebbero contenere sostanze antibatteriche. Il rossore dell’occhio gatto potrebbe non derivare da infezione ma da trauma e allora non faremmo che peggiorare il suo stato di salute.

Questo collirio senza ricetta è un rimedio naturale per la congiuntivite dei nostri gattini

La congiuntivite non va assolutamente trascurata perché potrebbe peggiorare lo stato di salute degli occhi fino alla formazione di herpes.

Se non possiamo portare subito il gatto dal veterinario, un rimedio sicuro e del tutto naturale è il collirio a base di eufrasia.

L’eufrasia è una pianta con proprietà lenitive, antinfiammatorie e decongestionanti ed è ideale per la congiuntivite perché calma l’irritazione evitando che il gatto continui a grattarsi.

Esistono in commercio colliri creati appositamente per i gatti e che si possono acquistare sia nei negozi per animali che online. La soluzione migliore, però, è sempre quella di chiedere al veterinario.

Essendo rimedi naturali non sono pericolosi, non hanno particolari controindicazioni e possono essere acquistati senza prescrizione veterinaria.

Le gocce vanno fatte cadere dentro l’occhio del gatto cercando di tenerlo fermo. L’infiammazione dovrebbe attutirsi dopo qualche giorno se l’applicazione è fatta con costanza.

Se le indicazioni del prodotto non dicono diversamente, 1 o 2 gocce per 4 volte al giorno sono più che sufficienti.

Una buona soluzione è quella di applicare insieme al collirio a base di eufrasia un detergente per l’igiene oculare. Si tratta di soluzioni fisiologiche utili per la pulizia della zona oculare che oltre a essere antisettiche sono anch’esse decongestionanti.

Che comportamento dobbiamo tenere

Se siamo di fonte a un’infezione è necessario prendere le dovute cautele quando ci occupiamo del nostro micio.

Questo collirio senza ricetta è un rimedio naturale per la congiuntivite dei nostri gattini ma per applicarlo è meglio utilizzare dei guanti specifici. Ed è comunque prudente lavarsi le mani prima e dopo essere intervenuti.

Inoltre bisogna stare attenti perché il nostro gatto potrebbe essere nervoso e intrattabile a causa del fastidio e potrebbe graffiarci. Esistono appositi guanti per la manipolazione degli animali con cui possiamo proteggerci da eventuali reazioni.

Se vogliamo effettuare personalmente la pulizia, possiamo detergere il musetto utilizzando le salviette umidificate create per gli animali che sono inodore e hanno proprietà emollienti.

Se abbiamo altri animali in casa è meglio separare il gattino con l’infiammazione da quelli sani che potrebbero essere contagiati a loro volta. Evitiamo in questo modo di complicare la situazione.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te