Questo agnello in umido è quello che ci vuole per far ricredere gli ospiti sulla bontà della carne d’agnello

L’agnello è una di quelle carni che non tutti amano mangiare. Ha un sapore molto deciso e spesso il suo sapore “selvatico” non va via nonostante la prolungata cottura e i vari aromi utilizzati per condire la carne.

Eppure, questo agnello in umido è quello che ci vuole per far ricredere gli ospiti sulla bontà della carne d’agnello.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La ricetta è semplicissima e grazie alla cottura lenta permette a chi lo prepara di portarsi avanti con altre faccende.

Vediamo quindi come si prepara un agnello in umido.

Ingredienti

  • 1,2 kg di tranci d’agnello;
  • 400 gr di pomodori perini maturi;
  • 1 ramo di rosmarino;
  • 3 spicchi d’aglio;
  • 2 peperoncini secchi piccanti;
  • 500 ml di aceto di vino rosso;
  • olio d’oliva;
  • sale.

Questo agnello in umido è quello che ci vuole per far ricredere gli ospiti sulla bontà della carne d’agnello

Prendere i tranci d’agnello e metterli in un grosso recipiente, versarvi tutto l’aceto e aggiungere tanta acqua quanta quella necessaria per ricoprire tutta la carne. Far marinare così la carne per circa una mezz’ora. Quando la mezz’ora sarà passata, togliere la carne dall’aceto, asciugarla e spolverizzare col sale. Sbollentare in acqua i pomodori perini, spellarli e triturarli grossolanamente, stando attenti a eliminare i semi.

In una casseruola, far scaldare l’olio d’oliva e aggiungervi la carne, facendola rosolare bene a fuoco vivace. Aggiungere quindi i pomodori, il rosmarino, l’aglio e i peperoncini.

Aggiungere quindi 300 ml di acqua, abbassare il fuoco, coprire e lasciar stufare dolcemente. Questo tipo di cottura ci mette circa un’ora e mezza, l’importante è che stufi in modo dolce e a fiamma bassa. Rigirare la carne varie volte e controllare che il sughetto non si asciughi mai. Se dovesse servire, aggiungere altra acqua bollente.

Un quarto d’ora prima della fine della cottura, rimuovere il coperchio per far asciugare un poco il sughetto.

Questa preparazione si accompagna bene a un contorno di patate, che siano lesse o al forno.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te