Questi suggerimenti pratici e immediati renderanno il nostro viso una bellezza per gli occhi

Da sempre l’uomo ha cercato le soluzioni giuste per radersi facendo un buon lavoro e senza rischiare di trasformarsi in uno zombie.

Radersi resta comunque una scelta poiché tenere la barba, se curata e in ordine, è altrettanto gradevole che avere un viso libero dai peli.

Naturalmente le vie di mezzo non esistono, perciò la barba lasciata crescere per alcuni giorni è segno di incuria e trasandatezza.

Al massimo è ammissibile quella che non superi i due o tre giorni di crescita.

Se decidiamo di non portare la barba, radersi tutti i giorni diventa necessario per offrire un’immagine di sé curata e pulita.

A questo punto bisogna decidere se usare il rasoio elettrico o quello a lama o lamette.

La velocità di utilizzo dello strumento è il punto di snodo.

Lama, pennello e crema

Se non abbiamo tempo è preferibile il rasoio elettrico.

Ma se riusciamo a ritagliarci uno spazio un po’ più lungo dove possiamo procedere con calma e precisione allora il rasoio corretto è quello a lama o a lamette.

Va da sé che un’ottima rasatura profonda si ottiene solo con il rasoio a lama o a lamette.

Quindi, prendersi il giusto tempo per radersi e farlo con le dovute attenzioni ci restituirà un viso più curato e ci permetterà di ritagliarci un momento di relax personale.

La mattina è il momento migliore per radersi poiché i muscoli del viso dopo il sonno sono più rilassati e quindi più adatti ad accogliere il rasoio.

Questi suggerimenti pratici e immediati renderanno il nostro viso una bellezza per gli occhi

La prima cosa da fare per prepararsi ad una buona rasatura è creare l’ambiente adatto.

Il bagno dovrà essere accogliente, perciò la temperatura dovrà essere sufficientemente calda per il nostro viso ma non eccessiva.

Una buona musica in sottofondo facilita il nostro rilassamento che peraltro aiuta anche a distendere la pelle del viso e a renderla meglio gestibile dal rasoio.

Per radersi bene bisogna usare l’acqua calda.

Meglio se su un asciugamano poggiato sul viso per qualche minuto affinché i peli si indeboliscano e la lama del rasoio passi in modo più semplice ed efficace.

Un’ottima soluzione è anche quella di utilizzare un buon pennello da barba che solleva i peli e rimuove tutte le impurità.

La barba e la sua rasatura, argomento maschile per eccellenza

Per ottenere una rasatura perfetta si può usare sia la crema da barba che il sapone solido.

Quest’ultimo va spalmato utilizzando un pennello inumidito.

La crema da barba, invece, si può applicare direttamente con le dita.

Comunque, bisogna usare un movimento circolare per almeno due minuti, ciò permetterà ai peli di drizzarsi risultando meglio aggredibili dal rasoio.

Nel radersi, una mano muove il rasoio, ad una inclinazione di circa 30 gradi, mentre l’altra allunga la pelle dove si sta per passarlo.

Il rasoio, se a lamette, va sciacquato dopo ogni passaggio per eliminare schiuma e peli rimasti tra le lame.

È consigliabile, inoltre, utilizzare uno specchio curvo che ingrandisca l’immagine e possa essere girato.

Al termine ci sciacqueremo con acqua fredda per chiudere i pori.

Questi suggerimenti pratici e immediati renderanno il nostro viso una bellezza per gli occhi e ci doneranno una pelle liscia e morbida più a lungo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te