Questi sono i semplici accorgimenti per avere un giardino sicuro per chi ama il proprio cane senza rinunciare a fiori rigogliosi e belli

L’arrivo di un cucciolo può davvero cambiare la vita. E la prima cosa da fare è adeguare la casa al nuovo componente della famiglia. Allo stesso modo, chi possiede un giardino capisce presto di dover fare dei cambiamenti. Infatti, il cucciolo ne fa immediatamente il suo parco giochi preferito.

Purtroppo molti sono i danni che può arrecare a piante, al prato, ma soprattutto a se stesso. Questo non significa vietare al cane di trascorrere del tempo piacevole in giardino. Al contrario, bisogna trovare la chiave del compromesso. E questi sono i semplici accorgimenti per avere un giardino sicuro per chi ama il proprio cane senza rinunciare a fiori rigogliosi e belli.

I bisogni si fanno fuori

È molto importante far capire immediatamente al cane che il giardino non è la sua toilette. L’errore più grande è usare il giardino per fargli fare i suoi bisogni quando non abbiamo tempo per portarlo fuori. Il cane non potrà che farsi un’idea sbagliata.

Quindi è bene distinguere il giardino, luogo di gioco e momenti di compagnia, dal luogo dove si fanno cacca e pipì. In questo modo si preserveranno prato, aiuole e piante in vaso. Poi si presenta il problema delle buche. Alcune razze hanno per natura lo stimolo a scavare. Inoltre, è frequente che un cane che fa poca attività fisica si sfoghi scavando buche ovunque.

Per questa ragione, una soluzione geniale è creare un piccolo spazio dove il cane può dedicarsi liberamente a questa attività. Una cassetta di legno riempita di sabbia fa miracoli.

Questi sono i semplici accorgimenti per avere un giardino sicuro per chi ama il proprio cane senza rinunciare a fiori rigogliosi e belli

Per quanto riguarda le piante, la prima cosa da fare è assicurarsi che non ce ne siano di velenose. Tra le piante più pericolose per i cani ci sono mughetto, giglio, gerani, rododendro, petunie, edera. È bene rinunciare a queste varietà oppure posizionarle in zone inaccessibili al cane, preferibilmente in alto o recintate. Anche le piante spinose sono poco raccomandabili perché il cane potrebbe ferirsi.

I cani amano le zone fresche, specialmente in estate. Per questo motivo creano spesso delle gigantesche buche oppure si stendono su piccoli cespugli e fiori. Per proteggere le piante e il prato dovremo creargli un luogo riparato, magari sfruttando piante ricadenti o che creano pergolati.

Per proteggere fiori e piante che non vogliamo che il cane rovini, usiamo la tecnica delle aiuole recintate. Basterà un piccola recinzione. Inoltre dovremmo sapere che i cani non amano l’odore di alcune piante e specialmente degli agrumi. Quindi scegliamo tra queste per far risplendere di colori il nostro giardino.

Approfondimento

Ecco i segreti per avere un cane felice e allungare la sua vita

Consigliati per te