Questi due sintomi spesso sottovalutati potrebbero essere l’avvisaglia di un pericoloso tumore

Spesso non ci pensiamo ma il nostro corpo è una macchina talmente sofisticata da segnalarci repentinamente quando qualcosa non va. Spesso però siamo talmente tanto impegnati nei nostri affari quotidiani da non ascoltarlo, sottovalutando quelli che potrebbero essere i sintomi di malattie anche gravi. Ad esempio, può capitare spesso di soffrire di forti mal di testa che non passano, oppure di perdere l’equilibrio quando meno ce lo si aspetta. Piccoli indizi di cui tendiamo a non tenere conto e che invece potrebbero essere importanti. Infatti, proprio questi due sintomi spesso sottovalutati potrebbero essere l’avvisaglia di un pericoloso tumore. Scopriamo subito di cosa si tratta.

Un tumore da non sottovalutare

Non sono molte le persone che sentono comunemente parlare di tumore al cervello o al sistema nervoso centrale. La ragione di questa fatto è la bassa diffusione di queste tipologie di cancro. Infatti, secondo l’AIRC le neoplasie al sistema nervoso centrale rappresentano appena l’1,6% delle forme tumorali diagnosticate. Nel nostro paese sono stati registrati l’anno scorso poco più di 6000 casi riguardanti questa patologia, con una netta maggioranza negli uomini. La bassa diffusione di queste forme tumorali non dovrebbe però portarci a sottovalutarle. Infatti, ben il 75% delle persone che si ammalano di questa patologia non sopravvivono a cinque anni dalla iniziale diagnosi.

Questi due sintomi spesso sottovalutati potrebbero essere l’avvisaglia di un pericoloso tumore

Proprio per i motivi appena spiegati è importante fare particolare attenzione ai sintomi che potrebbero indicare la presenza di un tumore al cervello. Questi possono essere differenti tra loro a seconda di dove è localizzata la massa tumorale. Oggi ci concentreremo su due sintomi abbastanza comuni e spesso sottovalutati che potrebbero indicarci la presenza di un tumore nel nostro corpo. Il primo segnale a cui prestare attenzione è la mancanza di equilibrio e la difficoltà nel riuscire a coordinare i propri movimenti. Questi sintomi potrebbero infatti essere collegati ad un possibile tumore al cervelletto.

Allo stesso modo è particolarmente importante stare attenti ai mal di testa, in particolare a quelli che non recedono neanche con l’uso di medicinali. Questi dolori potrebbero infatti indicare la presenza di un tumore al cervello in stato avanzato. Ovviamente questi sintomi potrebbero essere legati ad altre tipologie di patologie. Per questo motivo, è sempre preferibile rivolgersi al proprio medico di fiducia, il quale sarà capace di spiegarci in che modo affrontare la situazione.

Approfondimento

Pochi lo sanno ma questo farmaco potrebbe aumentare il rischio di contrarre un tumore al seno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te