Questi 3 sintomi comuni possono avvertirci che siamo al limite dello stress e vicini all’esaurimento

Lo stress è una problematica molto comune e piuttosto grave, ma non avendo confini ancora ben definiti viene spesso sottovalutata. Stando alle parole del medico che lo definì per primo, Hans Selye, lo stress è un carico eccessivo di stimoli cognitivi, emotivi e sociali.

Il corpo umano risponde a questa eccessiva quantità di stimoli in tre fasi che si susseguono. La prima fase è l’allarme, durante la quale l’organismo cerca di avvertirci che qualcosa non va. La seconda fase è l’adattamento, quando il corpo si adegua ai nuovi stimoli (o meglio, cerca di adeguarsi). La terza fase è l’esaurimento, quando tutte le difese tentate dal fisico non reggono più e c’è vero e proprio crollo emotivo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

È chiaramente importante leggere i segnali prima di arrivare all’ultima fase. Questi 3 sintomi comuni possono avvertirci che siamo al limite dello stress e vicini all’esaurimento nervoso.

Come riconoscere se il nostro carico di stress è arrivato al limite e agire prima che sia troppo tardi

Lo stress ci “avverte” attraverso la somatizzazione. In parole povere, significa che quando raggiungiamo importanti livelli di stress l’organismo trasforma questo stress in sintomi fisici. I più lampanti e ricorrenti sono emicrania, tachicardia dolori di stomaco. Questi 3 sintomi comuni possono avvertirci che siamo al limite dello stress e vicini all’esaurimento.

Se questa sintomatologia si ripete spesso, senza che riusciamo a definirne la causa, forse è arrivato il momento di cambiare abitudini.

La cosa più importante da fare per ridurre lo stress è cercare di limitare la mole di quegli stimoli che l’hanno causato. Prendersi una pausa dal lavoro è un’ottima strategia, soprattutto se funzionale a ritrovare un equilibrio nella vita quotidiana.

È fondamentale introdurre nella dieta cibi sani e ricchi di omega-3, che agiscono direttamente su ansia e nevrosi. Altrettanto importante è trovare il tempo di fare attività fisica, che rilascia endorfine e regolarizza il battito cardiaco, conciliando anche il ciclo sonno-veglia. Una pratica molto usata contro lo stress è lo yoga, soprattutto per la sua componente contemplativa e meditativa. Iniziare a praticarlo quando si è stressati può anche essere risolutivo.

Approfondimento

Questi 3 cibi del buonumore combattono ansia e depressione e migliorano la lucidità del cervello

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te