Queste popolarissime applicazioni per telefono stanno dando problemi tecnici, ecco come risolverli

La tecnologia a volte può essere comodissima, ma può anche portare inconvenienti. Ad esempio, rischiamo di passare troppo tempo sui social. In un precedente articolo abbiamo proprio parlato di come evitare questa cosa.

E poi, c’è una delle paure più grandi di tutte: che le app del telefono non funzionino. E purtroppo, è quello che sta succedendo alle app della cosiddetta Suite Google, con sempre più segnalazioni di difficoltà. Ma si può trovare una soluzione per fortuna. Queste popolarissime applicazioni per telefono stanno dando problemi tecnici, ecco come risolverli.

I problemi di crash

Ciò che sta succedendo è che le app di Google si chiudono senza alcun motivo apparente. Stiamo parlando di Gmail, Google Drive, Google Play ed altre. La prima cosa da fare in tutte queste situazioni è capire se il problema riguarda solo noi oppure molti utilizzatori. Per farlo, ci sono siti appositi, come DownDetector, totalmente gratuiti. Essi raccolgono le segnalazioni di problemi da parte degli utenti, ed aiutano a capire se tante persone stanno avendo difficoltà.

Le ragioni più comuni

Se vediamo che il problema riguarda solo noi, proviamo a spegnere e riaccendere il telefono. Se non basta, vediamo di svuotare la cache, ovvero i dati temporanei che il telefono salva. È un procedimento semplice, basta andare sulle impostazioni del telefono, su “app”, e poi cercare le applicazioni che danno fastidio. Ci sarà qui un pulsante apposito per cancellare le cache.

Quando l’inconveniente è diffuso

Se invece il problema riguarda tutti, significa che è un errore di Google. Aspettiamo quindi che si risolva da solo. Per sicurezza, controlliamo di aver installato la versione più recente delle app. Se non ce l’abbiamo, cerchiamo di scaricarla su Google Play (sperando che funzioni).

Queste popolarissime applicazioni per telefono stanno dando problemi tecnici, ecco come risolverli. Per alcuni basterà aspettare un po’, per altri la cancellazione della cache o un aggiornamento manuale risolveranno il problema. In ogni caso, tranquillizziamoci, perché tutto è risolvibile in maniera semplice.

Consigliati per te