Queste 5 app potrebbero aiutarci a risparmiare e ci insegneranno a gestire le risorse

Quello che stiamo vivendo è un periodo decisamente difficile per molte persone. La pandemia ha messo in crisi le finanze di tanti di noi e ci ha obbligato a fare molta attenzione alla gestione delle risorse. Ma per fortuna oggi abbiamo a disposizione moltissimi mezzi che possono aiutarci a ridurre gli sprechi e l’ansia di arrivare a fine mese. Una grande mano può arrivare dalla tecnologia. Queste 5 app potrebbero aiutarci a risparmiare e ci insegneranno a gestire le risorse. Vediamo quali sono e come usarle nel modo giusto. Probabilmente non faranno miracoli ma potrebbero rivelarsi preziose alleate per la gestione del quotidiano.

Queste 5 app potrebbero aiutarci a risparmiare e ci insegneranno a gestire le risorse

La prima e forse più conosciuta app di finanza personale è GoodBudget. È disponibile per Android e iOS e ci aiuta a monitorare entrate e uscite, e a fissare un limite di spesa mensile. Scaricandola avremo a disposizione fogli diversi per ogni categoria di spesa da aggiornare a ogni transazione. In più potremo condividere i report con altri dispositivi dei membri della famiglia.

Molto facile da usare ed estremamente intuitiva è anche Moneon. Dopo la creazione dell’account permette di impostare le categorie finanziarie e di fissare un budget massimo. Molto utile la funzione immagini che ci consentirà di allegare alle liste anche le foto di fatture e scontrini.

Decisamente più avanzata è Visual Budget. Non solo ci consente di raggruppare entrate e uscite per categoria. È anche dotata di strumenti di analisi, che ci presentano tramite grafici le variazioni di budget di ogni categoria e le oscillazioni dei bilanci.

Oval e Buddy

Oval è un app estremamente interessante e con moltissime funzionalità. Per sfruttarla al massimo dovremo collegarla a un Iban o a una carta con accredito SEPA ma si comporterà come un vero salvadanaio 2.0. Con Oval potremo “salvare” ogni settimana delle risorse in base alle nostre abitudini di risparmio e riutilizzarle come meglio crediamo. Ci basterà impostare una percentuale da mettere da parte ogni volta che effettuiamo un accredito o un’operazione finanziaria.

Buddy è disponibile solo per iPhone e iPad ma potrebbe rivelarsi uno strumento utilissimo per il risparmio condiviso. La sua forza è infatti la possibilità di condividere con altri dispositivi selezionati i report di spese e entrate. Un’app molto utile per insegnare a tutti i membri della famiglia la nobile arte del risparmio.

Approfondimento

Ecco le app killer del telefono che dovremmo immediatamente cancellare o sostituire

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te