blank

Questa varietà di insalata è ottima per dimagrire e combatte persino l’ipertensione

Tutte le varietà di insalata sono ipocaloriche e consigliate per regimi dietetici. Quando siamo a dieta, infatti, è uno dei pochi alimenti di cui possiamo abbondare.

Esiste, però, un tipo di insalata che non solo è indicata per lo scarso apporto calorico ma anche perché ci aiuta attivamente nel dimagrimento.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Stiamo parlando della rucola ma vediamo come svolge questa funzione.

Questa varietà di insalata è ottima per dimagrire e combatte persino l’ipertensione

La rucola è ricchissima di vitamina C, 110 mg per 100 grammi di prodotto. Quindi per un etto di rucola riceviamo un apporto di 110 mg di acido ascorbico, ossia di vitamina C. Davvero molto se pensiamo che la vitamina C contenuta in un etto di arance è di 50 mg!

Ma cosa ha a che fare il contenuto di vitamina con il dimagrimento?

Diversi studi, tra cui uno condotto dall’Università dell’Arizona concordano nel ritenere che la vitamina C sia coinvolta nella sintesi della carnitina, una sostanza necessaria per il metabolismo dei grassi.

Lo scioglimento dei grassi e il controllo della fame nervosa

Non solo svolge questo prezioso ruolo a livello di produzione di carnitina ma addirittura può spezzare il meccanismo della fame nervosa. La rucola, essendo ricca di calcio, agevola la lipolisi ovvero lo scioglimento dei grassi nelle cellule adipose.

Uno studio condotto dai ricercatori del Dipartimento di Nutrizione dell’Università del Tennessee, Knoxville (USA), ha dimostrato come il calcio giochi un ruolo fondamentale nell’eliminazione dei grassi dalle cellule e soprattutto determini una maggior escrezione a livello intestinale dei grassi.

Lo staff ha diviso un campione di soggetti obesi in due gruppi sottoponendoli a regimi alimentari ipocalorici. I ricercatori hanno somministrato a un gruppo dello yogurt 3 volte al giorno (quindi apporto di calcio), a un altro gruppo aveva interdetto o quasi l’assunzione di alimenti lattiero-caseari. Il gruppo che ha assunto yogurt ha riportato un dimagrimento quasi doppio all’altro gruppo e soprattutto una riduzione del girovita.

Ovviamente il calcio assunto con la rucola comporterebbe un minor apporto calorico rispetto ai prodotti lattiero-caseari.

Non è finita qui, però, perché la rucola ci aiuta anche a ridurre la fame nervosa. Questo si verifica per via del senso di sazietà che ci offre con l’apporto di fibra. Infine svolge anche un’azione calmante evitando gli assalti al frigorifero.

La rucola ha molte virtù sia a livello epatico sia come gastroprotettore. Ciò che vorremmo segnalare è l’effetto sulla pressione alta e sulle malattie cardiovascolari.

La ricerca dell’Università di Pisa

Una ricerca tutta italiana dell’Università di Pisa guidata dal prof. Vincenzo Calderone ha dimostrato quanto segue.

L’erucina, sostanza presente nella rucola e responsabile del sapore amarognolo, ha proprietà vasorilascianti ed anti-ipertensive.

La ricerca, pubblicata sulla rivista di farmacologia “British Journal of Pharmacology”, ha veramente una portata rivoluzionaria se pensiamo che solo assumendo la rucola possiamo controllare l’ipertensione. L’erucina sarebbe in grado di abbassare la pressione arteriosa attraverso il rilascio di un gas trasmettitore, il solfuro d’idrogeno.

Un indubbio passo in avanti nella nutrizione a servizio della salute. Ovviamente possiamo usufruire di tali benefici solo se la rucola è consumata cruda.

Ebbene, questa varietà di insalata è ottima per dimagrire e combatte persino l’ipertensione: la rucola.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te