Questa specialissima vitamina pochi la conoscono eppure la sua carenza potrebbe portare rischi al cuore e malattie respiratorie

Le vitamine hanno un ruolo fondamentale per il nostro corpo. La loro funzione è vitale per il normale funzionamento e la sopravvivenza dell’organismo. Il termine vitamina è composto dalle parole vita e ammina. Vita perché sono indispensabili per la vita dell’essere umano. Ammina perché si pensava derivassero dalle ammine. Lo scienziato polacco Kazimierz Funk fu il primo a dare il nome di vitamina a questi piccoli composti organici.

Quasi tutti conosciamo la vitamina A, la vitamina B, la vitamina C, la vitamina D e forse più o meno tutto sappiamo i benefici di ognuna. Ma c’è una vitamina che non conosce quasi nessuno e che è importantissima per alcuni organi del nostro cuore. Questa è contenuta in particolari alimenti.

La fonte primaria delle vitamine sono gli alimenti e la frutta ne è molto ricca. Per esempio pesche, prugne, albicocche e melone, sono ricche di vitamina A e D che favoriscono la produzione della melanina. Le vitamine B1 e B2 e la vitamina E sono delle grandi alleate della pelle. Degli alimenti che le contengono ne parliamo nell’articolo: “Pelle liscia e abbronzata con questi alleati ricchi di vitamine, antiossidanti e omega 3”.

Questa specialissima vitamina pochi la conoscono eppure la sua carenza potrebbe portare rischi al cuore e malattie respiratorie

Una delle vitamine meno conosciute è la vitamina Q. Moltissimi probabilmente non l’hanno mai sentita nominare, nonostante la sua importanza per l’organismo. Probabilmente perché questa vitamina in genere viene chiamata coenzima Q. Questa molecola è molto simile alla vitamina E e alla vitamina K e appartiene alla categoria delle vitamine liposolubili.

Ma qual è il ruolo della vitamina Q e perché è tanto importante? Le due funzioni fondamentali di questa molecola sono il potere antiossidante e la funzione di trasferire l’energia dalle cellule. La vitamina Q è presente nelle cellule del cuore, del fegato, dei reni e del pancreas. È talmente importante che viene prodotta anche dal corpo ma con l’età questa produzione diminuisce.

Questa specialissima vitamina pochi la conoscono eppure la sua carenza potrebbe portare rischi al cuore e malattie respiratorie. Infatti, la carenza di vitamina Q può portare a patologie di natura cardiovascolare oltre che a stanchezza e a difficoltà respiratorie. Ecco perché diventa fondamentale integrare la produzione dell’organismo con alcuni alimenti che ne hanno in abbondanza. La vitamina Q è presente in tutte le carni, come pollo, manzo, maiale e nel fegato. Alcuni pesci ne contengono in grande quantità come il tonno, il salmone, le sardine e gli sgombri. Anche i frutti di mare sono ricchi di vitamina Q.

Approfondimento

Secondo la medicina si dovrebbe mangiare la frutta rosso violacea per questo particolare motivo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te