Questa piccola caletta paradisiaca è un vero tesoro da scoprire e vivere intensamente

La Calabria torna nella rubrica Viaggi e Turismo di ProiezionidiBorsa con un nuovo luogo spettacolare. Questa volta con una spiaggia appartenente al comune di Seminara a Reggio Calabria. Stiamo parlando di Cala Janculla (o Iancuia) ed ecco perché questa piccola caletta paradisiaca è un vero tesoro da scoprire e vivere intensamente. Precisiamo, però, che la spiaggia è facilmente raggiungibile via mare e un po’ più impegnativa per chi decide di percorrere il sentiero terrestre.

Perché scegliere Cala Janculla e quali sono i modi di raggiungere questa meraviglia

I motivi per cui vistare questo tratto costiero sono tanti. Tra i principali, la sabbia finissima e bianca, le acque cristalline e a tratti violacee, il paesaggio rupestre che cade a picco sul mare. Ad abbracciare la bellissima caletta sono due speroni rocciosi che appartengono al Monte Sant’Elia. Questi creano una conca naturale davvero spettacolare in cui i fondali sono trasparenti e profondi.

Per raggiungerla esistono due modi: il primo è via mare con un’imbarcazione, mentre il secondo è il sentiero del Tracciolino. Quest’ultimo metodo, però, è abbastanza impegnativo e non troppo comodo e occorre prestare attenzione. Per chi vuole visitare Cala Janculla senza troppi problemi, suggeriamo, quindi, di scegliere l’arrivo via mare.

Perché questa piccola caletta paradisiaca è un vero tesoro da scoprire e vivere intensamente

Sul luogo è possibile anche trovare meravigliose grotte dallo spettacolo indescrivibile. Si tratta della Grotta delle Rondini, della Grotta Perciata e di quella delle Sirene. In passato vi era anche un antichissimo palmeto in cui avveniva la lavorazione dell’uva coltivata nella zona superiore della spiaggia.

La particolare posizione del palmeto era dovuta alla semplicità con cui trasportare il mosto via mare. Non è un caso che Reggio Calabria vanti proprio un grandissimo numero di palmeti ritrovati a testimonianza del passato. Le pareti del palmento avevano pendenza verso il mare e i materiali di costruzione erano sassi e calce idraulica.

Insomma, questo luogo offre una spiaggia meravigliosa e un paesaggio naturalmente idilliaco. Il consiglio, quindi, è quello di vistare almeno una volta.

Approfondimento

Per chi cerca un luogo tranquillo ma comunque spettacolare, consigliamo una visita a questa spiaggia calabrese dal mare verde smeraldo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te