Questa meditazione si può praticare anche in piedi in treno ed è utilissima per sciogliere la tensione

La meditazione è una pratica che può portare enormi benefici al corpo e alla mente. Ma spesso ci si scoraggia pensando che sia difficile e lunga.

Sicuramente ci sono dei percorsi e delle tecniche complesse, che possono arrivare a durare anche ore. Ma per la stragrande maggioranza dei casi, meditare è un’abitudine quotidiana che occupa pochi minuti e diventa, a lungo andare, una vera palestra: come un allenamento giornaliero.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

C’è una tecnica molto semplice che chiunque può praticare, sia in modo regolare che quando ci si sente stressati o stanchi. Gli Esperti della Redazione di ProiezionidiBorsa hanno allora pensato di introdurre i Lettori ad essa. Addirittura questa meditazione si può praticare anche in piedi in treno ed è utilissima per sciogliere la tensione.

Praticare regolarmente per i massimi benefici, la costanza fa la differenza

La tecnica si chiama scansione corporea ed è davvero semplice da eseguire anche per un novizio. Basta trovare la concentrazione con qualche minuto di respirazione, svuotare la mente e poi soffermarsi focalizzando l’attenzione su ogni parte del corpo. Ad ogni “scansione”, bisogna provare a registrare le sensazioni che si provano in quel punto specifico.

Bastano poche domande per capire meglio come si sta. La parte “scansionata” è tesa o rilassata? Ci si sente a proprio agio? C’è energia, stanchezza? Calore o frescura? Oppure non ci sono affatto sensazioni?

Anche in questo caso, basta semplicemente notarlo, osservare passivamente, senza bisogno di cambiare nulla. Lo scopo della scansione corporea è semplicemente quello di prendere coscienza dello stato del proprio corpo.

Osservare passivamente senza giudizi e senza la presunzione di dover cambiare il proprio stato

La meditazione non serve a imporsi degli obiettivi, ma semplicemente a migliorare la propria consapevolezza. La rigidità è esattamente ciò che la meditazione combatte: bisogna però capire che l’impegno e l’attenzione sono importanti per avere reali benefici.

Ciò nonostante, questa meditazione si può praticare anche in piedi in treno ed è utilissima per sciogliere la tensione. Con un po’ di esperienza e di buona volontà, basteranno anche pochi minuti, focalizzando l’attenzione sulle parti del corpo più tese.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te