Questa incredibile piantina è un’eccezionale soluzione contro dolori mestruali, ansia e stress

In natura esistono piante e fiori poco conosciuti che se usati nel modo giusto possono diventare un toccasana per alcune delle patologie più diffuse. Nei giorni scorsi abbiamo scoperto le proprietà del trifoglio rosso e della vite rossa. Oggi parleremo invece dell’Artemisia Vulgaris, un vegetale che gli antichi chiamavano “erba magica”. E anche se sembra difficile da credere questa incredibile piantina è un’eccezionale soluzione contro dolori mestruali, ansia e stress.

Le proprietà dell’Artemisia

Da distinguere dall’Artemisia Absinthium, la pianta da cui si ricava l’Assenzio, l’Artemisia Vulgaris è nota anche come erba magica.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Fin dall’antichità l’Artemisia viene utilizzata per moltissime patologie. Le sue proprietà antispasmodiche la rendono la pianta ideale contro i dolori mestruali e il ciclo irregolare. Ma non solo. La medicina popolare e quella omeopatica la indicano come ottima soluzione contro disturbi dell’umore come insonnia e ansia.

Oltre ad avere ottime proprietà antispasmodiche, l’Artemisia è ricca di flavonoidi e lattoni sesquiterpenici. I primi sono dei fenomenali antiossidanti. I secondi possono rallentare l’accumulo di colesterolo nel sangue.

Questa incredibile piantina è un’eccezionale soluzione contro dolori mestruali, ansia e stress: come usarla

Il metodo migliore per sfruttare le incredibili proprietà dell’artemisia è attraverso un infuso o con una tintura madre.

Preparare l’infuso è facilissimo. Prendiamo un cucchiaio di foglie sminuzzate e mettiamolo in una tazza di acqua bollente. Lasciamolo in infusione per dieci minuti e trascorso questo tempo filtriamo e beviamo. La dose consigliata per ridurre ansia e stress è di due tazze al giorno.

Per i dolori mestruali la scelta migliore è la tintura madre che possiamo trovare facilmente in ogni erboristeria. Dieci giorni prima del ciclo iniziamo a bere un bicchiere d’acqua con 30 gocce di tintura. Possiamo farlo per tre volte al giorno. Se il ciclo è più vicino possiamo salire a 50 gocce da assumere lontano dai pasti principali.

Non dobbiamo mai superare le dosi consigliate. Un consumo eccessivo di Artemisia potrebbe causarci nausea e problemi intestinali. Evitiamo anche l’uso esterno. Nelle persone più sensibili il contatto può portare fastidiose dermatiti o reazioni allergiche.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te