Questa è la frutta migliore per diminuire i fastidiosi disturbi delle emorroidi

Mantenere un tipo di alimentazione sbagliata, può portare conseguenze negative non gradite. Chi abusa di alcolici, cibi piccanti e molto speziati, rischia la comparsa di emorroidi. Sono tanti gli italiani che soffrono di questo disturbo, la maggior parte ignora o sottovaluta il problema, che può ingigantirsi. Per il bene del nostro intestino, sarebbe meglio praticare attività fisica, bere molta acqua, mangiare fibre e alimenti salutari, non troppo conditi.

Le emorroidi sono un problema che riguarda alcune vene a livello rettale. Il punto dove si trovano è molto delicato, tanto da creare infiammazioni molto dolorose, patologiche. Non si conoscono i fattori precisi che determinano le emorroidi, ma sicuramente contribuiscono alimentazione, altre patologie esistenti, componenti ereditarie e stile di vita.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La prima cosa da fare, quando compaiono, è rivolgersi ad uno specialista, per capire l’entità ed agire. Dopo aver concordato una terapia, l’alimentazione giocherà un ruolo importante, soprattutto nella prevenzione. 

Questa è la frutta migliore per diminuire i fastidiosi disturbi delle emorroidi

Saranno da inserire nel regime alimentare, frutti rossi come ribes rosso e nero, more e mirtilli. Contengono vitamina C, minerali, antiossidanti e antociani, sostanze utili ai capillari fragili. Il succo di questi frutti contiene Omega 3 e 6, acido grasso linoleico, che contribuiscono a calmare i dolori provocati dalle emorroidi.

Oltre a consumare solo i frutti, dovrebbero essere d’aiuto 2 bicchieri di succo di ribes, per rinforzare le vene. Altro tipo di frutta da mangiare è la mela, ricca di fibre, migliorerà la salute dell’intestino. Quindi questa è la frutta migliore per diminuire i fastidiosi disturbi delle emorroidi.

Cibi si e cibi no

In linea generale, sono meno adatti alimenti astringenti come riso e patate, cibi piccanti o irritanti, quelli con poco contenuto di fibre, merendine, insaccati. Preferire pietanze semplici, ricche di ferro, vitamina C. Molto consigliate le diete ad alto contenuto di fibre, ma senza esagerare per non provocare conseguenze opposte.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te