Quel delizioso pandoro avanzato non dovrebbe mai e poi mai finire nella spazzatura perché può essere riciclato così

Il Natale è ormai trascorso e, con esso, anche quei pranzi e quelle cene che sembravano non finire più. Per quanto ci siamo divertiti, infatti, sicuramente avremo mangiato più del solito. E purtroppo qualcosa sarà anche avanzata. Non è raro in questi casi che soprattutto i dessert vengano scartati, perché alla fine ci ritroviamo con la pancia troppo piena. Ma sappiamo anche che i giorni per festeggiare non sono ancora terminati. Ci attende, infatti, il cenone di Capodanno (e in questo nostro precedente articolo abbiamo consigliato una perfetta ricetta per l’occasione), per non parlare del pranzo il giorno successivo e anche della befana. E quindi possiamo usare i dolci che a Natale non siamo riusciti a mangiare per creare dei formidabili piatti, che daranno una grande svolta al pasto.

Quel delizioso pandoro avanzato non dovrebbe mai e poi mai finire nella spazzatura perché può essere riciclato così

I dolci di Natale sono quelli tradizionali che compriamo ogni anno e che solitamente mettiamo sotto l’albero. E, in questo caso, ci stiamo ovviamente riferendo a panettone e pandoro. Non è raro, purtroppo, che entrambi avanzino dopo le grandi feste natalizie. Ma possiamo riutilizzarli in tanti modi diversi. Per esempio, in questo nostro precedente articolo, avevamo indicato una ricetta semplice e gustosissima per le fette di panettone che non siamo riusciti a terminare. Per quanto riguarda il pandoro, invece, c’è un’altra interessantissima idea che sicuramente non potrà lasciarci indifferenti. Con gli avanzi, infatti, potremmo dar vita a delle buonissime girelle al pistacchio.

Ecco come il pistacchio potrà dare nuova vita agli avanzi del dolce natalizio

Per prima cosa, prendiamo le nostre fette di pandoro avanzate. Procuriamocene circa 3 per iniziare a creare le nostre girelle. Inoltre, prendiamo anche 80 gr di cioccolata, 20 di pistacchio, 200 di mascarpone e 1 limone. Iniziamo tagliando le fette di pandoro in rondelle, schiacciandole poi con le mani per avere un piano di pasta su cui stendere gli ingredienti. Qui, poi, stendiamo il pistacchio e il mascarpone e aggiungiamo qualche goccia di limone. Una volta finito, diamo a ogni fettina la forma di una girella. Mettiamo a riposare in un luogo fresco per un’ora più o meno e, intanto, facciamo sciogliere il cioccolato. Trascorso il tempo necessario, stendiamo il cioccolato sulle girelle et voilà. Il nostro piatto è pronto. Perciò, ora lo sappiamo. Quel delizioso pandoro avanzato non dovrebbe mai e poi mai finire nella spazzatura perché può essere riciclato così.

Approfondimento

Nessuno di noi vorrà più buttare le buste che contengono pandori e panettoni sapendo quanto sono utili

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te