Quasi tutti abbiamo visto questa erbetta sui nostri muri ma in pochi sanno che può essere fenomenale per molti problemi di salute

Se amiamo passeggiare e siamo dei buoni osservatori ci saremo sicuramente accorti di una piantina che cresce fra muretti e mattoni. Si tratta della cedracca, meglio conosciuta come erba spaccapietra. Ma oggi noi di ProiezionidiBorsa sveleremo un segreto. Questa piccola felce può rivelarsi molto utile per il nostro benessere. Quasi tutti abbiamo visto questa erbetta sui nostri muri ma in pochi sanno che può essere fenomenale per molti problemi di salute.

Le proprietà dell’erba spaccapietra

L’erba spaccapietra, conosciuta anche come erba ruggine, è ricca di sostanze drenanti, antidolorifiche e utili contro le infiammazioni. Ecco perché la medicina cinese la utilizza per curare le malattie del fegato più conosciute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ma non solo. La cedracca è un ottimo rimedio naturale anche per la febbre e per ridurre i dolori mestruali.

Il vero segreto di questa felce, però, è nelle sue capacità diuretiche. Possiamo, infatti, usarla per ridurre la dimensione dei calcoli renali e per migliorare il funzionamento dell’apparato urinario.

Quasi tutti abbiamo visto questa erbetta sui nostri muri ma in pochi sanno che può essere fenomenale per molti problemi di salute: come usarla

Il metodo più conosciuto per sfruttare le proprietà dell’erba spaccapietra è quello di preparare delle tisane. Prendiamo circa 20 grammi di foglie e mettiamole a bollire in un pentolino d’acqua. A questo punto lasciamo in infusione per una ventina di minuti.

Facciamo raffreddare e filtriamo il composto con un colino. Se il sapore è troppo deciso per il nostro palato, possiamo ammorbidire la tisana con un cucchiaino di miele.

Per avere effetti benefici a lungo termine dovremo bere il preparato almeno tre volte al giorno per un mese. Se soffriamo di calcoli ai reni o alla vescica è meglio interrompere la cura dopo una settimana.

In alternativa possiamo anche preparare un decotto. Sminuzziamo la pianta intera in acqua e lasciamo bollire a fuoco basso per cinque minuti. Se lo beviamo due volte al giorno ci aiuterà a combattere il colesterolo alto.

In caso di problemi persistenti e di patologie più gravi è sempre meglio consultare uno specialista.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te