Quanto rendono i Buoni fruttiferi postali 3 X 4 alla fine del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno?

Si tratta di Buoni emessi – come tutti gli altri – da Cassa Depositi e Prestiti e distribuiti ai risparmiatori per il tramite di Poste Italiane. In particolare, in questa sede ci chiediamo quanto rendono i Buoni fruttiferi postali 3 X 4 alla fine del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno. Procediamo con ordine.

I punti di forza dello strumento

Presso il pubblico dei piccoli risparmiatori, questo strumento ha un certo seguito di successo per via di tutta una serie di vantaggi che lo connotano.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Sono liquidabili in qualsiasi momento e godono della garanzia, pari al 100% del rimborso del capitale investito. Questo avviene a prescindere dalla data di esercizio del rimborso (sia anzitempo che a naturale scadenza).

Hanno una fiscalità agevolata al 12,5%, sugli interessi attivi percepiti. Poi non hanno costi né di acquisto, né di gestione, né di rimborso.

Ancora, possono essere cointestati tra più persone maggiorenni, e quindi adatti tra coniugi o tra genitori e figli (sempre maggiorenni).

I punti di debolezza dei Buoni fruttiferi postali 3 X 4

Manco a dirlo, la nota dolente di tale strumento finanziario è tutta nei tassi d’interesse e rendimento che offrono, nell’arco dei 12 anni di durata massima.

Ricordiamo, infatti, che tali titoli riconoscono interessi (a tasso fisso) solo al termine di ogni triennio: ovvero il terzo, il sesto, il nono e il dodicesimo. Mentre negli “intermezzi” si ha diritto al capitale investito e ai soli interessi dei trienni realmente completati.

Dunque, quanto rendono i Buoni fruttiferi postali 3 X 4 alla fine del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno? Come recita lo stesso sito di Poste Italiane, il rendimento effettivo annuo lordo è pari a:

a) lo 0,10% al termine dei tre anni;

b) lo 0,20% al termine del secondo triennio;

c) poi lo 0,30% alla chiusura del nono anno;

d) allo 0,50% al dodicesimo e ultimo anno.

Simuliamo un caso concreto

Per avere un quadro della situazione, non esiste niente di meglio che illustrare un caso concreto. Immaginiamo di investire, oggi 3 dicembre, 10.000 euro e di portare tale investimento fino alla sua naturale scadenza.

Ora, al termine del primo triennio, il montante netto sarà pari a 10.026,28 euro, su cui sono state tolte le tasse pari a 3,75 euro.

Al secondo triennio, gli interessi lordi ammontano a 120,60 euro, mentre quelli netti a 105,52 euro.

Al nono anno poi, gli interessi netti salgono a 239,10 euro, mentre la ritenuta fiscale è pari a 34,16 euro.

Infine, al termine del dodicesimo e ultimo anno, il montante finale giungerà a 10.539,68 euro.

In pratica, gli interessi lordi, nel 2032, saranno pari a 616,78 euro. Che, al netto della ritenuta fiscale del 12,5% (pari a 77,10 euro), daranno luogo a un guadagno effettivo di 539,68 euro.

Ecco, allora, illustrato quanto rendono i Buoni fruttiferi postali 3 X 4 alla fine del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno.

Infine, in quest’articolo illustriamo i tratti salienti del nuovo Buono Obiettivo 65.

 

Consigliati per te