Quanto guadagna un’estetista professionista al giorno o un parrucchiere al mese?

In tempi di Covid e pandemia, la risposta è tristemente veloce: molto poco. Aldilà delle chiusura o meno imposte per decreto, la gente di fondo ha paura ad uscire. Tuttavia, neanche il Covid è per sempre.

Vediamo allora quanto guadagna un’estetista professionista al giorno o un parrucchiere al mese. Dove il fatturato mensile altro non è che quello medio giornaliero moltiplicato per il numero dei giorni lavorativi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

I parametri da considerare

Diciamo subito che vanno distinti gli importi lordi da quelli netti, anche se i secondi dipendono direttamente dai primi. Ancora, si tratta spesso di calcoli dove è doveroso procedere per valori medi e approssimativi. La realtà concreta tra gli addetti ai lavori è infatti assai ricca e frastagliata.

I parametri che entrano in gioco in simili calcoli sono a dir poco molteplici. Tuttavia, questi quelli essenziali da tenere a mente sono:

a) gli anni di esperienza. In un certo senso equivalgono all’”avviamento” di un’azienda. Maggiore è l’esperienza, la storicità e notorietà di un professionista e più alti dovrebbero essere i guadagni;

b) la tipologia e la qualità di servizi offerti alla clientela. Vi sono servizi alla persona ad alto e basso valore aggiunto, e la loro maggiore o minore incidenza pesa sul fatturato mensile;

c) l’area geografica in cui si opera. Un’attività in pieno centro cittadino godrà normalmente di maggiore visibilità rispetto a chi opera in periferia o in un borgo di provincia;

d) il bacino d’utenza medio della propria clientela;

e) la concorrenza;

f) l’incidenza dei costi fissi sul totale del fatturato. Ad esempio un canone di fitto esoso incide pesantemente sulle entrate nette, effettive;

g) l’aggiornamento, lo stare al passo coi tempi. Il campo della bellezza e della moda vivono di stagioni e di un continuo susseguirsi di novità. Morale, chi non sta al passo coi tempi prima o poi rischia di ritrovarsi espulso dal mercato.

Ma quanto guadagna un’estetista professionista al giorno o un parrucchiere al mese?

Passiamo adesso alle cifre.

Partendo da chi lavora alle dipendenze, la parabola dello stipendio medio dell’estetista parte dai circa 600 euro al mese. Si attesta sui 900-1.000 euro dopo 5-7 anni di esperienza per poi salire a 1.350 circa quando sia hanno almeno 10-15 anni d’esperienza. Più difficili le stime esatte di chi lavora in proprio nel settore. Gli importi, tuttavia, variano tra i 2.000-2.500 euro al mese netti.

Chiudiamo l’esposizione in merito a quanto guadagna un’estetista professionista al giorno o un parrucchiere al mese.

Passando infine ai parrucchieri, più facile è stimare lo stipendio di un lavoratore alle dipendenze. Anche qui si parte dai circa 600 euro di un giovane apprendista e alle prime armi. Poi si arriva a 900-1.100 al mese per chi ha 5-8 anni di esperienza. Le paghe da 1.500 euro sono solo appannaggio di chi ha tanta esperienza ed è ormai diventato un hair stylist.

Per chi lavora in proprio, infine, le stime parlano di stipendi medi netti mensili nell’ordine dei 1.800-2.500 medi. Salgono ancora nel caso di chi si specializza nelle acconciature da matrimonio e cerimonie in generale.

Ecco dunque illustrato quanto guadagna un’estetista professionista al giorno o un parrucchiere in proprio al mese. infine, nell’articolo di cui qui il link presentiamo un lavoro completamente differente dove si guadagnano tra i 1.500 e i 2.000 euro al mese.

Consigliati per te