Quanto bisogna pesare tra età, altezza e grasso sulla pancia e sui fianchi?

Molte le persone che si chiedono qual è il peso ideale. In effetti il giusto peso dipende da molti fattori. Ad esempio: l’età, il rapporto tra muscolo e grasso, il sesso, l’altezza e la distribuzione del grasso corporeo.

Avere un peso eccessivo favorisce l’insorgenza di sviluppare delle patologie anche gravi. Le più comuni sono il diabete, l’ipertensione, l’obesità e i problemi cardiovascolari. Inoltre, non tutte le persone che hanno un peso extra, hanno problemi di salute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Tuttavia, una recente ricerca precisa che avere dei chili in più, anche se non hanno un impatto sulla salute, nel futuro potrebbero arrecare seri problemi cardiovascolari.

Sempre uno studio recente ha rilevato che l’abuso di determinati farmaci aumenta la possibilità di contrarre il cancro al colon retto.

Ma quanto bisogna pesare tra età, altezza e grasso sulla pancia e sui fianchi? Un indice chiarisce il nostro peso ideale rapportando età ed altezza. Si tratta dell’indice di massa corporea (BMI), uno strumento molto comune e utilizzato dagli esperti per stabilire il peso corporeo appropriato. Si misura il peso in relazione all’altezza di una persona.

Quanto bisogna pesare tra età, altezza e grasso sulla pancia e sui fianchi?

Secondo l’Istituto Nazionale di Sanità (NIH), i valori del BMI devono essere i  seguente:

Sottopeso = <18,5
Peso normale = 18,5-24,9
Sovrappeso = 25-29,9
Obesità = da 30 o superiore

Sul web esistono molti sistemi gratuiti che permettono di misurare il BMI.

Un altro indice da considerare è il WHR (rapporto vita – fianchi). Lo studio ha dimostrato che, le persone che hanno più grasso corporeo all’addome, hanno più possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari. Questo indice è diverso da uomo e donna.

Uomini:

rischio basso: sotto 0,9

rischio moderato: da 0,9 a 0,99

rischio alto da 1,0 in su

Donne:

rischio basso: sotto 0,8

rischio moderato: da 0,8 a 0,89

rischio alto da 0,9 in su

Tuttavia, queste cifre possono variare in base alla popolazione. Questo indice può essere un dato utile per prevenire rischi per la salute e attacchi di cuore.

Consigliamo di consultare anche quest’ultima scoperta sull’orologio della vita che individua le malattie, la longevità e il deterioramento del sistema immunitario.

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te