Quanti grassi assumere al giorno per una dieta sana ed equilibrata

Per un corretto regime alimentare quotidiano, quanti grassi assumere al giorno per avere una dieta sana ed equilibrata? Al riguardo c’è da dire, prima di tutto, che l’apporto calorico giornaliero è rappresentato da un mix personalizzato, e quindi su misura, non solo di grassi, ma anche di carboidrati e di proteine.

Ecco quanti grassi assumere al giorno per una dieta sana ed equilibrata

Nel dettaglio, se in condizioni normali la percentuale giornaliera corretta di grassi è pari all’incirca al 30%, in realtà per la propria dieta è possibile spingersi oltre. Ma nello stesso tempo anche molto più in basso in base al proprio peso ed alla condizione fisica. Così come anche l’età è un fattore che i nutrizionisti valutano sempre. E questo al fine proprio di prescrivere una dieta con il corretto apporto giornaliero di grassi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Per rendere l’idea, chi fa attività fisica a livello agonistico può fissare il proprio apporto calorico giornaliero inserendo anche fino al 40% di grassi. Mentre chi, volutamente o forzatamente, segue una vita sedentaria dovrebbe mantenersi sul 25% al massimo e non di più.

Nell’ambito di un regime alimentare vario, inoltre, l’apporto lipidico può essere di tipo animale ed anche vegetale. Dagli oli al burro e passando per la carne, per le uova e per il pesce. Ed il tutto fermo restando che per i grassi da assumere tutti i giorni non bisogna fare attenzione solo alla quantità. Ma anche e soprattutto alla qualità. E questo perché, così come viene riportato in questo articolo, rispetto a quelli cattivi ci sono i grassi buoni che a tavola non dovrebbero mai mancare.

Con la dieta prescritta dal nutrizionista, che è sempre la scelta e la soluzione migliore specie quando si deve perdere peso, il dottore non farà altro che effettuare, tra grassi, proteine e carboidrati, proprio la ripartizione dei macronutrienti. Da fissare sempre in base a quelle che sono a livello alimentare le esigenze del paziente.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te