Quanta caffeina contiene il caffè decaffeinato

Ebbene sì! Al di là del nome che porta, anche il caffè decaffeinato non è totalmente privo di caffeina. Letteralmente siamo tutti d’accordo su cosa s’intende per caffè decaffeinato. Vale a dire uno speciale tipo di polvere di caffè sottoposta a depurazione della caffeina. In realtà, però, ad oggi sembra non siano ancora in essere metodi in grado di eliminare, del tutto, la caffeina dai chicchi di caffè. Vediamo quindi, grazie a chi del settore se ne intende, quanta caffeina contiene il caffè decaffeinato.

Caffè tradizionale e caffè decaffeinato

Per “caffeina” s’intende una delle sostanze neurostimolanti contenute nel caffè. Ed è proprio qui che risiede la “croce e delizia” degli estimatori del cosiddetto “oro nero”. Infatti chi vuole iniziare la giornata con una marcia in più, non rinuncia alla sua dose di caffeina mattutina. Agli antipodi si colloca invece chi teme gli effetti collaterali della caffeina, una volta entrata in circolo. E così, a seconda di ciò che necessita, ci si indirizza verso caffè tradizionali o privi di caffeina.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La percentuale di caffeina contenuta nel decaffeinato

Stando a quanto dichiarato dall’Istituto Humanitas, l’apporto di caffeina contenuta in un caffè decaffeinato sarebbe il seguente. Vale e dire che una tazzina di decaffeinato contiene circa 2 mg di caffeina. Mentre un caffè normale ne contiene dai 50 ai 120 milligrammi. Quindi una percentuale, seppur minima di caffeina, viene ingerita anche dai consumatori di caffè decaffeinato. Quanto a calorie, è sempre il centro Humanitas, a dichiarare, 100 ml di caffè decaffeinato avrebbero circa 9 calorie.

Cos’altro contiene il caffè decaffeinato

Tenendo sempre come parametro di riferimento i 100 ml, di cui sopra, il caffè decaffeinato contiene approssimativamente, oltre ad acqua, carboidrati, lipidi e proteine anche:

a) 2 mg di calcio;

b) 0,13 mg di ferro;

c) 80 mg di magnesio;

d) 7 mg di fosforo;

e) 115 mg di potassio;

f) 14 mg di sodio;

g) 0,05 mg di zinco.

Ma anche un complesso vitaminico di tutto rispetto. Vale a dire, vitamina C, B1 o Tiamina, B2 o Riboflavina, B3 o Niacina, B6, B9 o acido folico e pure vitamina K.

Benefici del caffè decaffeinato

È sempre l’Istituto Humanitas a dichiarare che il decaffeinato è di giovamento per il fegato. Grazie ai flavonoidi, l’assunzione di caffè decaffeinato protegge dai danni provocati dai radicali liberi. E’ una bevanda che inoltre può essere inserita in qualunque regime alimentare. Il ridotto quantitativo di caffeina sembra infine essere sufficiente per stimolare la digestione e per svolgere blande funzioni di analgesico, in caso di emicrania. Ecco dunque quanta caffeina contiene il caffè decaffeinato e quali ulteriori proprietà sono ad esso correlate.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te