Quando un videogame ci suggerisce un frutto miracoloso per la salute

Alzi la mano, tra i nostri Lettori, chi non ha mai giocato al videogame “Ninja Fruit” sul cellulare o sull’iPad. Probabilmente pochi, se non pochissimi, dato il suo successo mondiale. Giochino semplicissimo, basato sulla velocità e sulla reattività nel tagliare la frutta che svolazza sul nostro monitor. Quando un videogame ci suggerisce un frutto miracoloso per la salute e di cui non avevamo mai sentito parlare: la carambola. In questo articolo vedremo assieme ai nostri Esperti quanti nutrienti contiene questo frutto e perché dovremmo assumerlo.

Una miniera di vitamine e antiossidanti

La carambola, il cui nome ci riporta a tutta una serie di prodezze sportive, è una vera e propria miniera naturale di:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera
  • vitamine;
  • antiossidanti;
  • fibre;
  • flavonoidi.

In pratica, tutto ciò che ci occorre per contrastare i famosi radicali liberi, che provocano l’invecchiamento precoce delle nostre cellule e del nostro organismo.

Per gli inglesi è il frutto delle stelle

Quando un videogame ci suggerisce un frutto miracoloso per la salute, che gli inglesi chiamano addirittura “starfruit”. Non solo per i suoi contenuti “stellari”, ma anche perché, una volta tagliato, assume la forma di una stella. Come possiamo ben vedere nel videogioco di cui è protagonista. Un frutto che arriva dalla zona del Pacifico, da paradisi spesso incontaminati dell’Australia e del continente asiatico. Dal gusto un po’ aspro, dovremmo mangiarla soprattutto nella macedonia, o, accompagnata ad altri frutti più dolci. È anche particolarmente apprezzata nella marmellata e nei succhi.

Tutte le sue caratteristiche

Ricca di carotenoidi, è particolarmente consigliata a coloro che mettono sotto stress la vista e svolgono un lavoro di memoria e concentrazione. In quest’ottica, ottima anche la presenza di minerali, come magnesio e potassio. Assolutamente ipocalorica, è presente nelle diete più moderne per perdere peso e smaltire tossine. È ricca anche di proteine e carboidrati, di aminoacidi essenziali e di grassi insaturi. Ideale nel combattere la stitichezza, le emorroidi e per ristabilire la flora intestinale.

Gli scienziati la stanno inserendo ufficialmente anche nei prodotti che prevengono il tumore al colon-retto. Non è semplicissima da reperire, ma possiamo acquistare su internet le piante, da tenere sul balcone o piantare in giardino. Possiamo trovarla inserita anche nelle marmellate in commercio, definite come “confettura di frutti della passione”, assieme a mango e papaya.

Approfondimento

Primavera tempo di integratori ma attenzione ai loro danni collaterali

Consigliati per te