Quando si hanno dolori addominali, vomito e scariche di diarrea, ecco cosa mangiare e cosa fare per aiutare il corpo a stare bene

Le influenze gastro-intestinali sono provocate dai virus, oppure da altre forme batteriche. Questi attaccano la mucosa dell’apparato digerente distruggendo la flora intestinale, che protegge il nostro organismo. Le conseguenze sono sintomi come: la nausea, il vomito e la diarrea che possono presentarsi assieme o anche singolarmente. Potrebbero anche comparire disidratazione, febbre, spossatezza e stanchezza. Le influenze gastro-intestinali possono colpire persone di ogni età, ma si manifestano maggiormente nei bambini. In genere, questi sintomi vanno via dopo alcuni giorni, oppure possono durare più a lungo.
Quando si hanno dolori addominali, vomito e scariche di diarrea, ecco cosa mangiare e cosa fare per aiutare il corpo a stare bene.
Quando l’origine è virale si accompagna a maggiore contagiosità e si diffonde in particolare in posti chiusi e affollati, come le scuole, le navi da crociera, le case di cura, le mense e altro.
Queste forme influenzali vanno via da sole senza l’assunzione di farmaci, ma a volte possono colpire bambini, anziani o persone con difese immunitarie basse, per cui si possono presentare sintomi gravi e duraturi. La terapia da seguire è prevenire la disidratazione con l’assunzione di liquidi e sali minerali persi con il vomito e con la diarrea.

Dolori addominali vomito e scariche di diarrea, ecco cosa mangiare e che fare per aiutare il corpo a stare bene. Le soluzioni reintegranti

Se siamo in presenza di vomito e scariche di diarrea frequenti durante la giornata, bere solo acqua potrebbe non bastare.
Per questo motivo occorre assumere soluzioni orali reidratanti da acquistare in farmacia, che ci permetteranno di reintegrare i sali minerali e i liquidi persi.

Cosa non mangiare

La dieta da seguire deve essere costituita da piccoli pasti assunti più volte al giorno.
Vediamo assieme quali sono i cibi da evitare:
a) tutti i cibi grassi, troppo conditi, speziati o salati;
b) le bevande che contengono caffeina ed alcolici;
c) il consumo di latte e latticini;
d) le verdure crude e la frutta;

Ecco i cibi da mangiare

a) tutti i carboidrati complessi come il pane, il riso, le patate, la pasta;
b) la carne bianca e il pesce;
c) carote e banane.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te