Quando si ha il Covid 19 questi specialisti dovrebbero seguire le persone a domicilio ma solo in queste Regioni lo fanno veramente  

A partire dalla prima ondata dell’infezione è stato creato in Italia il servizio degli USCA. Questi specialisti hanno il compito di controllare i pazienti in casa e aiutarli, in casi di lieve infezione da Covid 19, a curarsi a domicilio.

A fronte dei forti disservizi del nostro servizio sanitario, e delle carenze dei medici di base, questo servizio si rivela fondamentale quanto mancante. Per cui cerchiamo di capire cosa non ha funzionato. Infatti, quando si ha il Covid 19 questi specialisti dovrebbero seguire le persone a domicilio ma solo in queste Regioni lo fanno veramente.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Cosa fanno gli USCA e come dovrebbe funzionare il servizio

Gli USCA sono un servizio di controllo a domicilio atto a fare i tamponi e a supportare le persone che hanno contratto il virus. Il loro ruolo dovrebbe essere di collegamento tra l’ospedale e il medico di base. In questo modo si voleva impedire un sovraffollamento dei primi e un eccesso di lavoro dei secondi.

Nonostante i mesi di preparazione del servizio non in tutte quante le Regioni sono attivi abbastanza nuclei per soddisfare le esigenze della popolazione. Cerchiamo di capire insieme in quali Regioni si può fare affidamento su questo servizio e in quali, invece, è meglio rivolgersi ad altri enti.

Quando si ha il Covid 19 questi specialisti dovrebbero seguire le persone a domicilio ma solo in queste Regioni lo fanno veramente

L’analisi attuata ora è collegata al numero di questi specialisti per cittadino. Per una volta si può notare che facendo questa analisi non si notano forti differenze tra Nord e Sud Italia.

Infatti, le Regioni in qui questi servizi coprono una minoranza della popolazione sono precisamente Campania e Lombardia, seguite da Lazio e Piemonte. A seguire ci sarebbero le Regioni di Toscana, Veneto e Calabria. Regioni virtuose, invece, nel settore, sono Basilicata, Liguria ed Emilia-Romagna.

Nelle altre Regioni il servizio è mediamente attivo. In conclusione, nelle zone in cui il servizio è efficiente si può contare sullo stesso per ottenere tamponi e risultati in tempi rapidi. In caso contrario, sarebbe meglio pensare a possibili alternative, dove possibile private.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Consigliati per te