Quando non è necessario fare il modello ISEE

Quando non è necessario fare il modello ISEE.

Oggi, per poter accedere alla maggior parte delle agevolazioni pubbliche è quasi sempre necessario fare il modello ISEE.

Con il modello ISEE si misura la ricchezza di una famiglia.

Tuttavia, con la riforma dell’ISEE è stato introdotto un nuovo documento per fare la richiesta ed il calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalete (ISEE), utile ad ottenere prestazioni agevolate, bonus e aiuti economici, la cd. DSU.

La DSU

La dichiarazione sostitutiva unica (DSU) è oramai diventata indispensabile per poter accedere alla maggior parte delle agevolazioni pubbliche. In molti, la confondono con il modello ISEE.

Si tratta di un’autocertificazione delle caratteristiche del nucleo familiare del richiedente. In particolare, del suo reddito e della sua situazione patrimoniale, sia mobiliare che immobiliare.

Ossia quel documento che il contribuente deve compilare per poter richiedere il modello ISEE.

Tuttavia, la presentazione di questo modello è piuttosto complessa. Le informazioni richieste sono davvero numerose.

Pertanto, vediamo, quando non è necessario fare il modello ISEE.

Quando non è necessario fare il modello ISEE

Dal 2020, la maggior parte dei dati dell’ISEE è precompilata ossia già pronta a disposizione del contribuente. Nonostante la precompilazione il modello ISEE resta un’operazione molto complessa ancor di più, quando il nucleo familiare del richiedente è piuttosto numeroso.

Saranno allora ben contenti i contribuenti nel sapere che non sempre bisogna presentare il modello ISEE. Vediamo quando non è necessario farlo.

Iniziamo col dire che per alcune agevolazioni non è necessario affatto presentarlo. Ci si riferisce a quei casi in cui l’agevolazione non presuppone alcun requisito di reddito.

In altri casi, invece, è possibile non fare il modello ISEE perché la mancata presentazione non fa venir meno il diritto all’agevolazione piuttosto solo l’importo più basso del beneficio stesso.

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Per poter accedere al reddito di cittadinanza e alla pensione di cittadinanza è necessario fare il modello ISEE.

I due sussidi statali sono, infatti, legati al patrimonio e al reddito della famiglia.

Ogni anno chi fruisce di tali benefici deve fare il modello ISEE.

Bonus bebè e bonus nido

Per il bonus bebè e il bonus nido, i richiedenti possono evitare di fare il modello ISEE.

Infatti, per diverse agevolazioni tra le quali anche il bonus bebè e il bonus nido, la mancata presentazione della dichiarazione non comporta la perdita del beneficio piuttosto l’importo più basso ossia quello spettante a chi ha un ISEE al disopra della soglia dei 40mila euro.

Agevolazioni invalidi

Non è invece necessario fare il modello ISEE per alcune agevolazioni dedicate alle persone invalide. Si pensi alla pensione d’invalidità civile, all’assegno sociale, all’accompagnamento.

Infatti, la prima agevolazione ossia la pensione d’invalidità civile considera il solo reddito personale.

La seconda ossia l’assegno sociale, il reddito proprio e quello del coniuge.

La terza ossia l’accompagnamento è slegato da qualsiasi reddito.

Approfondimento

1.200 euro per i nonni e gli zii che accudiscono i nipoti: ecco come

Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.