Quando l’hamburger diventa fashion

Quando diventa fashion l’hamburger? Beh considerando che la fashion week torinese sembra essere all’insegna del rosa, allora si capisce bene il quando e il perchè.

Si parla di una ricetta che conquisterà un po’ tutti per il colore, per gli ingredienti gustosi ma soprattutto perché a fare da contorno c’è una delle parole più gettonate nello street food: hamburger.

Gli ingredienti per il burger di riso e barbabietola

  • 120 g di barbabietola
  • buccia di limone
  • 250 g di riso integrale
  • prezzemolo
  • pan grattato
  • 1 cipolla
  • sesamo
  • sale

Quando l’hamburger diventa fashion. Ecco la preparazione

Iniziare con la preparazione del riso integrale lasciandolo cuocere non in molta acqua in quanto dovrà trattenere l’amido. Quindi aggiungerla se il riso non sarà ben cotto.

Prendere un ciuffo di prezzemolo, lavarlo, asciugarlo e frullarlo insieme ad una parte del riso cotto e aggiungere la barbabietola.

In una padella con un filo d’olio extravergine far rosolare la cipolla fatta a dadini piccoli e successivamente aggiungere una tazza d’acqua e far assorbire.

Appena si sarà intiepidita la cipolla cotta in padella, iniziare a unire il riso cotto in pentola, con il trito di riso cotto, barbabietola e prezzemolo. Aggiungere a piacere una nota di agrodolce cioè le scorzette di limone, un pizzico di sale ed infine i semi di sesamo.

Formare i burger con un classico coppapasta o in alternativa uno stampino per biscotti o addirittura con un bicchiere con le pareti imbevute d’olio. Dopodiché passarli nel pangrattato.

Far cuocere in forno a 180/190°C con un filo d’olio extravergine d’oliva per circa 10 min per lato oppure sfriggere in padella.

Per assaporare al meglio il burger al piatto si potrà adagiare su una foglia di insalata, con una fettina di pane integrale e un contorno di chips di carote, anelli di cipolla e con le salse a piacere come il senape o salsa allo yogurt.

Per gli amanti del panino hamburger, si consiglia di aggiungere le salse sopra citate o le classiche con rucola e le chips fritte.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te