Quando l’aria condizionata fa male

In inverno non vediamo l’ora che venga l’estate, per il mare, il sole e tutto ciò che di bello questa stagione ci porta. Ma quando siamo travolti dal caldo eccessivo accompagnato dall’ afa non riusciamo a sopportare la calura, la mancanza di aria e il senso di spossatezza e ricorriamo all’uso del condizionatore.
L’aria condizionata ci aiuta a sopportare le estati sempre più calde, a fare viaggi in auto meno traumatici, a lavorare in ambienti confortevoli, a dormire in modo tranquillo. Ma quali sono i risvolti negativi?

Quando l’aria condizionata fa male

L’aria condizionata se usata nel modo corretto non fa male. È in grado di eliminare una parte dell’ umidità presente in un ambiente.
Occorre però fare in modo che la differenza tra la temperatura esterna e quella interna dell’ambiente in cui stiamo non sia eccessiva.
Gli sbalzi di temperatura sono dannosi per il nostro organismo. Conviene regolare la temperatura interna in modo adeguato: se fuori ci sono trenta gradi, all’interno la temperatura non deve essere più bassa di venticinque gradi. Il freddo eccessivo è dannoso per il nostro organismo perché causa una sorta di blocco del sistema naturale di difesa delle vie respiratorie danneggiando le mucose che hanno il compito di allontanare dal nostro organismo tutti quei microrganismi presenti nell’aria.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Quando l’aria condizionata fa male siamo soggetti a raffreddori, bronchiti, mal di gola, reumatismi, torcicollo, emicrania, dolori muscolari e talvolta anche dissenteria.

Durante la notte dobbiamo prestare attenzione alla temperatura del condizionatore. Mentre dormiamo la temperatura corporea si abbassa e se abbassiamo troppo la temperatura rischiamo di svegliarci col mal di gola e raffreddore. Un buon metodo è quello di rinfrescare la stanza prima di andare a letto e di alzare la temperatura durante la notte.

La manutenzione è importante

Occorre avere una buona manutenzione e pulizia dei condizionatori perché nei filtri si annidano acari, pollini e microrganismi di ogni tipo.
Tra questi microrganismi si può sviluppare il bacillo della legionella che si forma proprio nell’ambiente caldo umido dei condizionatori di aria ed è causa di febbre, tosse e problemi gastrointestinali.

Quale condizionatore comprare?

Un semplice deumidificatore abbassa il livello di umidità presente in un ambiente rendendolo gradevole specie quando le temperature fuori sono sono associate ad un alto tasso di umidità.

La soluzione è quella di comprare un condizionatore di aria che abbia anche la funzione di deumidificazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.