Quando il nostro gatto si lecca continuamente la coda non è solo per una questione di igiene, ma potrebbe essere un campanello d’allarme

I gatti sono animali che tengono molto alla loro pulizia. Li vediamo leccarsi, anche reciprocamente, perché, per loro, l’igiene è fondamentale. Se abbiamo la fortuna di vivere con uno di loro, avremo visto il tempo che il nostro micio dedica, ogni giorno, a questa pratica.

Addirittura, si calcola che, giornalmente, il gatto dedichi più di 2 ore a questa particolare attività. Anzi, verrebbe da dire che qualche umano farebbe bene a prendere esempio, visto che non tutti siamo così ligi alla pulizia personale. Però, quando il nostro gatto si lecca continuamente la coda potrebbe essere un segnale che faremmo bene a non sottovalutare.

Sono tanti i motivi che spingerebbero il nostro felino a tenere questo comportamento

Il fatto che il gatto, in maniera del tutto compulsiva e non rilassata, si lecchi continuamente la coda, potrebbe essere il segnale di un problema. Dietro questo suo gesto, infatti, potrebbe celarsi un suo disagio o malessere fisico. Uno di questi, potrebbe essere l’arrivo, non gradito, di zecche o pulci. Il gatto, così facendo, cercherebbe di allontanare questi ospiti, ma con il rischio di farsi del male.

Il micio, infatti, ha una lingua ruvida che se strofinata continuamente sulla coda finirebbe per danneggiare la pelle. Non solo. Se il gatto, in particolare, leccasse con insistenza la punta della coda potrebbe essere sintomo di una forma di vasculite, cioè una infiammazione dei vasi. Che si localizza sulle sue estremità e che lo porterebbe a questo comportamento non usuale per lui.

Quando il nostro gatto si lecca continuamente la coda non è solo per una questione di igiene, ma potrebbe essere un campanello d’allarme

Altro motivo che potrebbe portare il gatto a comportarsi in quel modo è la presenza di una allergia. Che potrebbe essere causata da un cibo che, magari, ha mangiato o da qualcosa che è finito sulla sua coda e che lui non sopporta.

Magari, pensiamo non sia possibile, ma anche i nostri gatti soffrono di stress. E questo potrebbe essere un modo per cercare di superare il disagio. Il suo cervello, infatti, rilascerebbe delle endorfine e leccarsi, per lui, è il modo più rapido per vincere il problema. Stessa cosa per la noia, se fosse un micio di solito attivo.

Ovviamente, il nostro compito è di sorvegliare attentamente sui suoi comportamenti e non scambiare questo gesto come normale routine legata all’igiene. Nel dubbio, in ogni caso, dovremo contattare subito il nostro veterinario che saprà certamente rassicurarci e trovare la soluzione più giusta per il nostro micio.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te