Quando abbiamo voglia di un piatto buono originale e creativo possiamo mettere in pratica questa tecnica

Gli stadi da cui è passato il gesto del mangiare sono diversi e ogni livello è legato ad un tempo ed una necessità.

Inizialmente l’uomo mangiava soltanto per il bisogno di nutrirsi e quindi sopravvivere. In seguito si giunse alla ricerca ed al piacere di assaggiare pietanze gustose.

Per ultimo, ma non meno importante, ai fornelli giunge il bisogno di ottenere del cibo non solo buono ma anche salutare. Naturalmente, la ricerca di ricette gustose ed originali è sempre attuale e la giusta miscela nel preparare un piatto sta nel renderlo sfizioso ma anche sano.

Novità in questo campo ce ne sono davvero tante, da non sapere cosa scegliere. Ma ci sono però anche molte ricette originali che spesso sono dimenticate se non addirittura sconosciute.

Piatti dimenticati ma da riscoprire

Sono quelle che vanno a pescare indietro nel tempo invece che nel presente: i piatti degli antichi.

Intendendo la cucina degli antichi egizi, dei romani, dei greci.

Questi popoli erano già allo stadio della ricerca della bontà dei piatti oltre che della necessità di cibarsi.

Possiamo scavare nel passato e scovare ricette più o meno antiche da quelle che risalgono a 2.000 anni fa ma anche quelle utilizzate dai nostri avi.

Quindi, quando abbiamo voglia di un piatto buono, originale e creativo possiamo mettere in pratica questa tecnica ed avvalerci dei consigli culinari dei cuochi di quelle epoche.

Tempi in cui, inoltre, venivano utilizzate anche vari tipi di spezie per insaporire i cibi in modo naturale.

Andando a cercare, di ricette interessanti ce ne sono molte ma per iniziare a stimolare la voglia iniziamo con questi piatti.

Quando abbiamo voglia di un piatto buono originale e creativo possiamo mettere in pratica questa tecnica

Zuppa di castagne

Questo piatto è una ricetta tradizionale dell’autunno inoltrato preparata con un ingrediente presente in Italia sin dal I secolo dopo Cristo.

Ingredienti

  • Castagne
  • Semi di finocchio
  • Sale marino integrale
  • Timo
  • Brodo vegetale
  • Pane rustico

Preparazione

Lessare le castagne con sale e finocchio quindi schiacciarle in un po’ di brodo.

Condire la zuppa con timo e finocchio, far cuocere ancora un poco.

Servirla versata su crostoni di pane rustico secco.

In cucina con gli antichi: il maiale cotto nel vino

Ingredienti

  • Carne di maiale
  • Vino rosso
  • Aglio
  • Olio vergine d’oliva
  • Coriandolo
  • Origano
  • Semi di sedano
  • Foglie di prezzemolo
  • Pepe

Preparazione

Cuocere i pezzi di carne in un tegame contenente vino, aglio e olio.

A metà cottura aggiungere i porri affettati e tutti gli aromi, diluendo con vino.

Quando la carne è ben cotta la si presenta in tavola accompagnata dal suo stesso condimento.

Sarde ripiene alle erbe

Ingredienti

  • Sarde
  • Cumino
  • Menta
  • Noci
  • Miele
  • Olio vergine d’oliva
  • Foglie di fico
  • Acciughe

Preparazione

Aperte le sarde, si riempiono con un pesto di menta, cumino, poco pepe, noci e miele.

Ogni sarda ripiena si avvolge in una foglia di fico ben lavata e si mette in forno.

In tavola si porteranno le sarde condite con olio e un trito di acciughe.

Il tutto potrà essere accompagnato da un ottimo vino: il Falerno del Massico che riprende l’antico Falerno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te