Quali sono per la Borsa le prospettive di rialzo? I fattori attuali che influiscono sui prezzi

Ieri la Borsa di Milano ha subito una battuta d’arresto, dopo la prima seduta della settimana in forte rialzo. E se tutti i listini del Vecchio Continente hanno avuto una giornata poco brillante, Piazza Affari è stata la peggiore insieme a Madrid.

ProiezionidiBorsa TV

Adesso, quali sono per la Borsa le prospettive di rialzo? Analizziamo i fattori attuali che influiscono sui prezzi.

Il nostro mercato azionario è fragile e preda di attacchi speculativi

Nella seconda giornata dell’ottava borsistica l’indice azionario italiano delle blue chips, l’Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), ha ceduto il 2%. Affossato soprattutto dalla revoca del divieto di vendita di azioni allo scoperto. Grazie alla cessazione del divieto di short selling, ieri i principali titoli azionari del listino milanese sono stati bersagliati dalle vendite. Le perdite in alcuni casi sono arrivate all’8%, come per Telecom e Banco BPM.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Adesso si tratta di capire nelle prossime sedute come la Borsa riuscirà a convivere con la possibilità di vendite allo scoperto. E’ tutta questione di fiducia degli operatori per le azioni del nostro mercato. Piazza Affari è stata la peggiore in Europa a dimostrazione della fragilità del nostro mercato azionario. Vale la pena osservare che male come Piazza Affari ieri è andata solamente la Borsa spagnola. E’ il segnale che gli operatori in questo momento concentrano la speculazione sui mercati azionari delle due economie più in difficoltà dell’Unione Europea.

Quali sono per la Borsa le prospettive di rialzo?

Però per il mercato finanziario italiano ci sono anche aspetti positivi che possono favorire le prospettive di ripresa delle quotazioni. Prima di tutto il calo dello spread tra Btp e Bund. Negli ultimi due giorni è sceso sotto i 230 punti e adesso è vicino a quota 200 punti. E’ un livello chiave sotto il quale i nostri titoli di Stato possono navigare in acque più tranquille.

A favore del calo dello spread ha sicuramente giocato anche il successo di vendita del BTP Italia arrivato in 2 giorni a 8 miliardi di richieste. Indice che comunque il mercato torna ad avere una certa fiducia sui titoli pubblici italiani. E questa fiducia può favorire indirettamente anche il mercato azionario.

Infine, un altro fattore che può aiutare il listino azionario italiano è il contesto internazionale. Abbiamo rilevato come negli ultimi mesi l’andamento dei prezzi di Piazza Affari sia stato molto legato all’andamento della Borsa americana. Se Wall Street e le Borse europee continueranno a salire, probabilmente trascineranno anche la Borsa italiana. Anche se questa è possibile abbia performance inferiori

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te