Quali sono le piante che resistono all’estate

Quali sono le piante che resistono all’estate. Sei stufo di vedere morire sul balcone? Dai le cure giuste ma le piante si seccano con la stagione calda? Non rinunciare a colorare i tuoi spazi casalinghi. Oggi ti suggeriamo alcune piante adatte ai climi caldi che quindi resteranno rigogliose.

Consigli generali

In estate le piante vanno irrigate molto spesso, circa una volta al giorno. E’ importante evitare di innaffiarle nelle ore più calde perché l’acqua evaporerà velocemente e la pianta non avrà il tempo per assorbirla.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

E’ meglio innaffiare le piante la mattina presto o il tardo pomeriggio. Un buon consiglio è quello di nebulizzare l’acqua sulla pianta. Questo la aiuterà ad idratarsi in ogni parte prima di nutrire le radici.

Le piante vanno concimate circa una volta al mese, a seconda del tipo può servire un concime a grani o liquido con diverse proprietà. In linea generale i concimi migliori sono a base di potassio, fosforo e azoto.

Le piante estive resistono bene alle temperature calde ma sono fragili a quelle più basse. Si può aggirare il problema portando i vasi all’interno della casa in autunno ed inverno così che possano essere rigogliose tutto l’anno.

Le piante

Quali sono le piante che resistono all’estate?

L’Hibiscus è una pianta floreale adatta a balconi e giardino. Resiste molto bene alle temperature calde e fiorisce da giugno fino a settembre. Resiste anche molto bene alla luce diretta del sole quindi può essere posizionata negli angoli più difficili, di solito, da riempire del balcone.

La Pervinca è una pianta floreale a cespuglio. Ama i climi caldi ed è facile da coltivare perché si adatta ad ogni tipo di terreno. Anche questo fiore sopporta molto bene la luce diretta e non va messa a mezz’ombra.

La Portulaca è un fiore molto colorato che dà un tocco vivace al balcone. Ci sono circa 40 varietà in vari colori, dal rosa all’arancio. E’ anche molto resistente ai parassiti.

La Dipladenia fiorisce da maggio a settembre. Apprezza la luce diretta e si presta a decorare muretti o siepi perché è una pianta rampicante. Vi stupirete di quanti fiori produce e delle poche cure che necessita.

La Passiflora come la Dipladenia è rampicante. Produce dei fiori molto grandi e non soffre assolutamente il caldo o la luce diretta. Va tenuta all’interno nei mesi freddi ed è una pianta molto longeva.

Approfondimento

Come si cura un prato in estate?

Consigliati per te