Quali sono le detrazioni per i figli a carico?

Il contribuente che presenta la dichiarazione dei redditi può chiedere le detrazioni per le spese che sostiene a vantaggio dei figli ancora a carico. Il dichiarante può infatti portare in detrazione gli oneri che ha sostenuto per sé e per eventuali coniuge, figli e familiari a carico. Le spese che si possono portare in detrazione compaiono nella dichiarazione redditi 2020, ma si riferiscono a quelle affrontate nel 2019.

Utilizzando il Modello 730 e quello Unico il contribuente ha diritto all’agevolazione fiscale che gli consente di abbassare l’importo delle tasse da pagare. Nel precedente articolo abbiamo spiegato “Quali sono i familiari a carico e fino a quando i figli vanno indicati nel 730”. Adesso valutiamo nello specifico quali sono le detrazioni per i figli a carico e il nuovo limite di reddito del 2020.

Quali sono le detrazioni per i figli a carico?

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Dal portale ufficiale dell’Agenzia delle Entrate  si possono recuperare  informazioni utili per il contribuente con figli ancora a carico. Per quel che riguarda le detrazioni di base si legge che l’ammontare delle stesse cambia  a seconda della fascia reddituale di appartenenza. Si valuta il reddito complessivo che il contribuente dichiara e in maniera proporzionale con l’aumentare di quest’ultimo decrescono le detrazioni che spettano.

Se il reddito complessivamente dichiarato è pari a 95.000 euro viene meno il diritto alle agevolazioni fiscali. Secondo la normativa può ritenersi fiscalmente a carico il familiare che denuncia un reddito pari o inferiore a 2.840,51 euro. Sul sito si legge inoltre che “solo per i figli di età non superiore a 24 anni, dal 1° gennaio 2019 questo limite è aumentato a 4000 euro”.

Per ogni figli odi età non superiore a 3 anni il dichiarante ha diritto ad una detrazione di base pari a 1.220 euro. Tale detrazione scende a 950 euro in presenza di un figlio che abbia superato i 3 anni di età. Per ogni figlio in più oltre il numero di 3 a carico l’ammontare della detrazione subisce un incremento di 200 euro.

In presenza di figli con disabilità all’interno del nucleo familiare l’importo è pari a 1.620 euro per età inferiori a 3 anni. Oltre i 3 anni di età la presenza di un figlio portatore di handicap determina un decremento della detrazione che diventa pari a 1.350 euro.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.