Quali sono i tipi di extension

Le extension sono la soluzione più pratica e veloce per vedersi con i capelli lunghi senza dover aspettare troppo tempo. Ma rappresentano anche un buon escamotage se si vuole realizzare una acconciatura particolare per una serata speciale.

Ne esistono di vari tipi. Ognuna con caratteristiche proprie e prezzi differenti. Andiamo a vedere quali sono i tipi di extension in modo da poter scegliere le più adatte per le singole esigenze.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Capelli veri o capelli finti

Il fattore fondamentale riguarda la natura dei capelli da cui le ciocche sono composte: capelli veri oppure sintetici. Quelle realizzate con capelli veri hanno un effetto molto realistico, ma sono più care. Quelle invece fatte con capelli sintetici sono certamente più economiche ma sono diverse per lucentezza e consistenza.

Quali sono i tipi di extension. Le varie modalità di applicazione

Il secondo fattore importante riguarda come vengono applicate le extension. Ci sono vari metodi, più o meno invasivi e di conseguenza di durevolezza variabile.

Extension con cheratina

Il metodo che più di ogni altro garantisce lunga durata. Le ciocche vengono attaccate ai capelli veri utilizzando un ferro rovente che scalda la cheratina che fa da collante.

Si tratta del sistema che garantisce l’effetto più reale, in quanto le cheratine sono invisibili. Molto durevole (addirittura alcuni mesi), questo metodo è di norma effettuato presso un salone specializzato.

Lo svantaggio riguarda sicuramente il prezzo: considerare una media di 400,00/500,00 euro.

Extension con clip

Metodo poco invasivo e temporaneo. Una volta acquistate le ciocche (1,00 a ciocca di media), si possono applicare anche da soli seguendo le istruzioni contenute nella confezione.

Basta solo un po’ di pratica manuale. Se non si è proprio bravi, il rischio è che si potrebbero vedere.

Extension adesive

Altro metodo rapido, economico e poco invasivo. Le ciocche sono attaccate alla radice tramite strisce adesive che però hanno durata limitata. Le ciocche si possono riutilizzare, basta solo sostituire l’adesivo.

Consigliati per te