Quali sono i temi d’investimento da considerare ora?

I mercati azionari, oggi, hanno aperto le contrattazioni con un leggero passivo. La conferma di una volatilità che sarà possibile avvertire per le prossime settimane. Stesso discorso anche per Wall Street. In questo caso i futures fanno segnare, quando in Italia sono le 10 del mattino, un diffuso segno meno. Dall’altra parte dell’oceano, però, c’è la possibilità di poter contare su trimestrali che, almeno per il momento, fanno ben sperare. L’ultimo esempio in ordine di tempo arriva con Tesla.

Infatti sono arrivate buone notizie su utili e ricavi con i primi a 1,62 miliardi di dollari, ben oltre i 331 milioni di dollari dell’anno scorso. Non mancano nemmeno qui, però, le dolenti note, con la carenza di microchip che aleggia sul futuro della produzione aziendale. Tra i venti contrari che si combattono, quali sono i temi d’investimento da considerare ore? Attualmente il panorama internazionale non sembra essere più dominato dalla paura per il Covid.

Infatti, come sostengono gli analisti di Neuberger Berman, l’attenzione è concentrata su un possibile rallentamento economico, senza contare il pericolo di una stagflazione secolare. Materie prime particolarmente care ed energetici in aumento fanno da sfondo ad una situazione particolare riguardante l’approvvigionamento delle merci. I porti di tutto il mondo, infatti, complice il rimbalzo della domanda scattato con le riaperture dopo i vari lockdown, sono in difficoltà nella gestione delle merci.

Quali sono i temi d’investimento da considerare ora?

Il ribasso che si avverte già dalla prima mattinata sui listini, in realtà, trova le sue radici anche in ciò che è accaduto in Asia. Infatti Evergrande, il colosso del settore immobiliare cinese che nelle scorse settimane ha fatto tremare i mercati, è tornato alle contrattazioni dopo due settimane di fermo. Il problema, però, è la mancata vendita della quota di oltre 2,6 miliardi di dollari a Hopson Development Holdings Ltd. Un flop che ha riacceso le tensioni.

Ma la Cina, o per meglio dire, lo sviluppo dello scenario cinese, resta uno dei temi di investimento che, secondo Amundi, è il caso di monitorare. Un tema che si intreccia sia con l’innegabile transizione ecologica che con il legame tra crescita e inflazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te